La fratellanza nei tempi di guerra
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La fratellanza nei tempi di guerra

La fratellanza nei tempi di guerra

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

A quanti, a giustificazione del regime da Covid impostoci portano come esempio le restrizioni in tempo di guerra, rispondo dicendo che in tempo di guerra i bambini s'incontravano, si abbracciavano, giocavano... si andava a scuola da alunni e da insegnanti.

Picasso - Famiglia di saltinbanchi
Picasso - Famiglia di saltinbanchi

 

Cinema e teatri funzionavano perfettamente, si usciva per passeggiare e incontrarsi con gli altri. La dimensione collettiva e relazionale era salvaguardata e mai compromessa. La solidarietà era all'ordine del giorno e spontaneamente osservata, per nulla soggetta a rigidi protocolli burocratici che la riservassero a operatori prescelti dalle istituzioni.

L'amicizia, il calore umano, l'empatia mai come nei tempi difficili sono stati il ponte di salvezza per l'uomo e di slancio verso l'avvenire. Nessuno in tempo di guerra si è mai salvato da solo, ma sempre facendo fronte comune con gli altri alle avversità del momento.

Anche durante le epidemie l'uomo ha messo in moto la sua macchina di resistenza vivendo la sua vita anche in senso ampio, mettendola a disposizione degli altri.

Quanto sta accadendo oggi è fuori da ogni esperienza prima mai vissuta e conosciuta e già da tempo abbiamo superato la soglia del consentito e del normale per entrare nel campo della follia in cui oggi siamo.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001