E poi, all'improvviso e' la nebbia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

E poi, all'improvviso e' la nebbia

E poi, all'improvviso e' la nebbia

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La lontananza si traduce in nebbia all'alito del vento che sfuma i contorni delle forme in movimento, facendo danzare il petto.

Valentina Quiri - Alberi al vento
Valentina Quiri - Alberi al vento

 

È gioia il vaporoso ondeggiare delle chiome che stordisce la vista ingessata nelle cose tristi, urbane e pregne di smog. La nebbia ha tanti aspetti e il pittore la traduce abbinandola al proprio stato d'animo. C'è la nebbia che come fenomeno in sé ci trasferisce nell'irreale, sfamiliarizzandoci da quanto avviene nel luogo caro. A banchi o stagnante è poesia, ribaltamento del cielo che si gonfia a valle con cavalloni di spuma, invogliando a danzare i bambini che custodiamo in noi. A saltare tra anelli di fiaba senza ritornare giù.

È ricordo la nebbia, presenza sfuggente eppure presente, di un tempo che non è mai andato via, mai tramontato. E tutto suona nuovo e quasi ostile, mentre sorge silenziosa, annacquando le pianure di stagnante silenzio che intrappola e sembra ricondurre a un luogo che non esiste.
È la casa dei poeti, la nebbia.

Ad essa si finisce col dare umore e sapore. Colore e odore. Un tappeto di nebbia per ciascun pittore di versi, o poeta o scrittore. A ciascuno la propria nebbia, odiosa o desiderata che sia. Perché è il luogo delle foreste dimenticate, dei labirinti mai attraversati. E ci rende tutti prodi naviganti.

 Leggi la poesia: Nella gloriosa nebbia

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001