La convergenza nell'Universo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La convergenza nell'Universo

La convergenza nell'Universo

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ogni cosa nasce e muore dentro di noi. Dentro di noi si compie ogni inizio e ogni fine. Dentro di noi è la chiave della vita che spegniamo o aiutiamo dando risposte.

Aspromonte fantastico. Foto di Pasquale  Arbitrio
Aspromonte fantastico. Foto di Pasquale Arbitrio

 

L'azione è di per sé risposta e ogni risposta nasce da un'intenzione che è già di per sé disponibilità. La vera disponibilità nasce nel momento in cui accogliamo dentro di noi i legami che intercorrono tra le cose. In virtù di questi, constatiamo che il tutto converge verso l'alto. Se vogliamo trovare delle risposte, non esiste luogo migliore di un tempio e quale tempio sarebbe più ierofanico di un bosco? La convergenza degli alberi verso l'alto ha di giorno come di notte il suo astro di riferimento, ed è un continuo e persistente mai insistente rimandare a Dio.

Ho scelto il vocabolo "persistente" e non "insistente" perché nella Natura ciò che persiste trasmette contenuti e riesce a cambiare gli esseri umani nella direzione della vita che è amore. L'insistenza è dei prepotenti e non insegna nulla. Si insegna nel momento in cui si accompagna l'altro a rendersi disponibile al cambiamento che è in realtà ritorno alla riscoperta delle origini e a chi si è davvero. Il cambiamento che non muove in questa prospettiva è arido e porta alla dissoluzione. È quanto stiamo sperimentando in questa epoca di cui lo slogan distintivo è proprio "cambiamento" che sta portando l'uomo ad isolarsi anche dalla Natura che è simbolo e ierofania.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.