Le nuove fioriture del tempo cosmico
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Le nuove fioriture del tempo cosmico

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
L’unica economia qui (NGC 1068) è quella dell’abbondanza… Crediti: X-ray: NASA/CXC/MIT/UCSB/P.Ogle et al.; Optical: NASA/STScI/A.Capetti et al.
L’unica economia qui (NGC 1068) è quella dell’abbondanza… Crediti: X-ray: NASA/CXC/MIT/UCSB/P.Ogle et al.; Optical: NASA/STScI/A.Capetti et al.

 

Niente capita e tutto accade. Siamo nell'epoca in cui ogni cosa acquista tratti ben definiti e il destino sposa la nostra anima, l'anima dei più sensibili. È questa l'epoca degli accadimenti, in cui nulla si verifica per caso e tutto acquista un senso compiuto. È qui il senso del Presente in cui acquista veridicità ogni tappa del nostro passato, in virtù di una sua consapevole posizione nell'attualità.

È sulla base di tali colonne che si sviluppa il senso delle fratellanza e sorellanza che maturano e fioriscono in questi giorni.

"Sono venuto a mettervi gli uni contro gli altri" è uno dei passi più oscuri e controversi ma anche più mirati, dei Vangeli e prende chiari contorni in questo tempo. I tempi sono difatti maturi per la riscoperta della vera identità che ci porta a viaggiare incontro alle nostre origini spirituali che poggiano nel plasma cosmico.

Uno dei concetti che a livello embrionale sta rinascendo come era giusto che fosse, è quello delle razze. Esse esistono eccome! E non solo sul piano biologico, anche su quello spirituale. Siamo fioriture di grumi di stelle, ciascuna di queste con una precisa identità, precipitate sulla terra perché chiamate a trovare ciascuna il proprio senso. E in virtù di questo, si vanno affermando gruppi di fratellanza e sorellanza di chi si riconosce perché accomunato da un sentire che va ben oltre l'empatia. I nuclei famigliari si vanno dissolvendo e non per la volontà separatista che fa capo al sistema di regime vigente, ma perché quanto stiamo vivendo ci sta portando su altre linee evolutive che non ci faranno incontrare più. Lo stesso dicasi per le vecchie amicizie con cui non si ha più alcunché da condividere. Che ognuno vada per la propria strada, richiamato da una forza attrattiva che va ben oltre la spiritualità terrena e poggia in radici cosmiche. Lasciamo dunque andare chi non ci comprende o perdura tra fobie e paure. Chi ricerca l'elisir dell'eternità nelle terapie illusorie e quant'altro. Lasciamo cadere la presunzione del superuomismo moderno. Chi ci ha accompagnato nell'illusione è tramontato per il nostro spirito. Si è chiusa una tappa del tempo cosmico e accettiamolo senza acredini, rotture e offese. Quegli individui, non esistono più semplicemente. Nulla si è rotto. Per noialtri tutto si sta rivelando.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001