Oltre l'eterno fluire, siamo ombre sui riflessi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Oltre l'eterno fluire, siamo ombre sui riflessi

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Foto by Philippe Sissan photography collection
Foto by Philippe Sissan photography collection

 

Da quando è scivolato, il gatto col Collarino non scende più. Si avvicina alla porta d'ingresso e subito torna indietro per lo spavento provato. Ogni tanto lo si vede passeggiare sul balcone... ma rientra quasi subito come risucchiato dall'atmosfera protettiva della casa.

La vita è una continua scoperta e spesso s'impara dalle esperienze prima trascurate perché ritenute troppo semplici, banali e invece essenziali. S'impara e ci si scopre a contatto con l'intimità. Il mondo di fuori serve per mettere alla prova se stessi, ma poi è sempre e comunque l'interno che ci forma. Attraverso l'introspezione noi accumuliamo il tesoro dei ricordi fatto di contatti con se stessi, ma anche con il sapore rilasciato dagli altri.

La luce mordente ci spinge ad ascoltare altro e a ritirarci che non sempre significa ricerca di un rifugio o obbedienza segreta a un qualcosa che ci governa. Esprime la necessità di sentirsi senza vincoli, perché solo a contatto con noi stessi siamo veramente liberi. Nel momento in cui scopriamo la percezione interna della vita, apriamo in noi la finestra sugli archetipi che ci fanno essere in armonici accordi con quanto accaduto prima, alle nostre spalle sul selciato del tempo. Ritroviamo in noi quanto legato a chi ci ha preceduti, attraverso gli echi sganciati dalle anime trascorse che arrivano a noi e ci rendono eterni, nelle cose così come al di sopra del loro fluire.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001