Il gatto, per vie segrete
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Il gatto, per vie segrete

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Il gatto, per vie segrete
Il gatto, per vie segrete

 

Un gatto attende sempre qualcosa e risponde alla chiamata che riceve sottoforma di impulso energetico. È fruitore e dispensatore di correnti e flussi magnetici. Come nessuno, il gatto si pone in ascolto quando interrompe quanto stava facendo.

È l'ancella degli stimoli dell'Assoluto, di cui si fa tramite e invia a tutti noi. Nel sonno riceve impulsi o visite. Un gatto è in continua missione di scambio di informazioni su un piano invisibile e a noi assolutamente ignoto.

Il gatto aspetta sempre qualcosa che non si traduce necessariamente in qualcuno. Gli esseri umani sono i più bassi portatori di energie in quanto queste sono percepite svincolate dai processi che regolano e realizzano gli equilibri cosmici.

Un gatto rimarrà per noi umani sempre un enigma. Vede e comprende ciò a cui non arriviamo. È presente e su un piano onniscente in tutte le dimensioni. Lo amiamo perché, per quanto ci sforziamo, non saremo mai come lui. La sua eleganza è scaltrezza ma non furbizia in malafede. La sua leggerezza fisica è legata alla sovrasensibilità delle nuvole. Tutto in lui è profusione di armonie. Tutto in lui è in una corrispondenza perfetta col Tutto.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001