''Piangere'' e ''piantare''. Dal dolore al ciclo della vita
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

''Piangere'' e ''piantare''. Dal dolore al ciclo della vita

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
''Piangere'' e ''piantare''. Dal dolore al ciclo della vita
''Piangere'' e ''piantare''. Dal dolore al ciclo della vita

 

I verbi "piangere" e "piantare" provengono da radici etimologiche diverse, ma nonostante ciò sono accomunati da un'assonanza semantica che li colloca in un rapporto di continuità di pensiero, discorsiva.

Il verbo "piangere" riporta al verso di caduta che in rapporto all'essere umano in relazione al suo simbolo, l'albero, trova applicazione e senso nell'esperienza della cadura delle foglie e nel salice piangente. La pianta si nutre dall'interno e partendo dalle radici di ciò che la terra contiene e che riceve dal cielo.

"Piangere" e "piantare" si compenetrano e si completano. Nel verso e nella direzione esplicano la loro identità semantica, connotativa. In passato, nelle tradizioni anulari più antiche i due versi discendente e ascendente forgiavano le attività dell'uomo che si svolgevano durante l'anno, imprimendo loro forma sacra. In base ai due solstizi, l'uno diametralmente opposto all'altro, è stata definita nella cultura giudaico cristiana la figura di Giovanni. Lode a Dio e Misericordia di Dio sono le due sezioni dell'anno circolare in rapporto all'aumento delle ore diurne e al contrario, alla loro diminuzione. La lode si eleva al cielo partendo dalle profonde interiorità umane, di contro, la misericordia riporta Dio all'uomo ed è associata al pianto per il verso discendente che osserva.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001