Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Mar, Nov
0 New Articles

Abbiamo 34 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Al principio, il suono. I neologismi e la ridefinizione del mondo

Al principio, il suono. I neologismi e la ridefinizione del mondo

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La vitalità di un popolo si riconosce dall'introduzione di neologismi nel suo vocabolario.

Al principio, il suono. I neologismi e la ridefinizione del mondo
Al principio, il suono. I neologismi e la ridefinizione del mondo

I neologismi spesso sono frutto di contaminazioni con altre civiltà che irrompono nel patrimonio identitario di un popolo attraverso la lingua. Questo processo iniziale comporta una vivacità e un fermento culturale che si traduce in forme di apertura che liberano da occlusi condizionamenti la civiltà che ne usufruisce. I processi osmotici che si instaurano tra due o più popoli sono sintomatici di una globale vivacità che si traduce nella coniazione di un apparato di neologismi speculare rispetto alla progressista vitalità di cui beneficia il popolo in questione. I neologismi a loro volta sono di sprone all'impianto immaginifico che tende a insinuarsi e a permeare quella collettività sottoposta a costanti stimoli dall'esterno che finisce con l'elaborare una nuova visione del mondo.

L'inganno però é in agguato. I neologismi coniano e forgiano sul piano dell'inconscio in chiave profetica ciò che é sul punto di evidenziarsi, e come una lama a doppio taglio spingono nella tempesta quelle culture che vacillano su un impianto identitario non solido. La burrasca divora e fagocita sbalestrando e frustrando ciò che si piega al vento, la nave senza timoniere.

Nella società odierna in cui gli imprinting esterni sono pressanti e le comunicazioni rapide, il rischio di un disorientamento é dietro l'angolo. Creiamo la nostra realtà attraverso il suono e nuclei di suoni conpongono l'alfabeto del linguaggio, ciò é comune a tutte le culture. Il potere alchemico delle parole oggi rischia di essere trascinato e spazzato via dalla sopraggiunta cultura utilitaristica che non considera l'essere e detronizza la sostanza. Fondamentale é pertanto rinforzare ciò di cui si compone la cultura di base, in modo tale che ogni forza esercitata dall'eterno non sia vista come un'imposizione coercitiva, ma la risposta naturale a un processo messo in moto spontaneamente che spiana gli orizzonti verso nuovi lidi.

Al di là di tutto questo i neologismi riflettono la negatività del mondo che si esprime attraverso la cacofonia di cui si compongono. I neologismi che affondano in questa cruda realtà sono specchio del malessere che, in un circolo vizioso, genererà una malsana società di stimolo alla violenza e alla sopraffazione, in virtù del principio vitale della parola che alberga nell'embrione del suono e la fa essere genitrice di ogni forma vivente. La parola crea e la parola distrugge in un viaggio all'incontrario che si oscura nella notte senza più il sogno dell'alba.













Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2