Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
10
Lun, Dic
0 New Articles

Abbiamo 153 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
home-1-ads-fsp-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-fsp-art-001

Riflessioni sul Natale. Il rosso e il bianco

Thomas Kinkade Background Wallpaper

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Natale è ricerca dell'equilibrio tra il dentro e il fuori, tra il rosso e il bianco. In un mondo che va rotolando e invorticandosi nei suoi grovigli, sempre crescente e’ il bisogno di concentrazione

Thomas Kinkade Background Wallpaper
Thomas Kinkade Background Wallpaper

 

Cio’ sembra in apparenza un controsenso, ma non lo è. Quanto più ci si allontana dalla semplicita’, tanto più aumenta il divario che ci separa dalla concentrazione. Il termine “concentrazione” difatti contiene la parola “centro” che equivale al cuore delle cose. Il rosso e’ il colore della concentrazione che si fa senso nel monento in cui ci raccogliamo in noi stessi, abbracciando la dimensione dell'inverno. Il rosso natalizio ha difatti una sua intensità e una sua tonalita’ che lo distinguono dalle altre gradazioni di rosso. Non è sanguigno, passionale o violento come tutto ciò che esprime e attiene al mondo materiale legato alla sfuggenza delle passioni,  ma è gioioso e caldo come un braciere che non smette mai di ardere e ci accompagna per tutta la durata dell'anno. Il rosso natalizio è il colore dell'incominciamento che sposa il cielo alla materia, ma non dimentica la provenienza che ha sede nella luce priva di ogni contaminazione. Il bianco assume quindi connotati di sopraelevazione da tutto ciò che abita la dimensione del transeunte. E’ un ricondurre alla casa dello spirito che deposita il seme nella verginita’ della terra non contaminata dalle frastagliate espressioni egoiche. Il bianco e il rosso sono l'immagine del Natale, colori simbolo della ricerca della pace e della pace che si fa ricerca attraverso l’assorbimento che rende possibile il  ritorno in se’ per ritrovare il Sé.

Il bambino che nasce siamo pertanto noi, promessa di un'umanità diversa che rispetta la Natura e rivolge la propria  attenzione al Cielo. Siamo riflessi di angeli in cammino che non dimenticano di creare senza intermittenze e guasti sonori l’armonia di luce da cui provengono e che noi dobbiamo riscovare nella nostra interiorita’.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
article-botton-ads-fsp-art-002

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001