Sole e Luna. Potere e Potenza
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Sole e Luna. Potere e Potenza

Sole e Luna. Potere e Potenza

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ciò che è solo non sempre è il ritratto della solitudine.

Sole e luna di Cristina De Biaso, olio su tela, collezione privata
Sole e luna di Cristina De Biaso, olio su tela, collezione privata

 

Come la luna, si è soli ma legati a qualcos'altro che sospinge o sostiene, oppure cinge. Chi è solo è immenso, sconfinato. Nella mente empirica è associato al divino, al principio, il solo che splende. Sole e Solo hanno la stessa radice etimologica e la solitudine è propria degli astri dominanti nello spazio eterno del firmamento.

Più si è soli, più si splende. Esistono vari tipi di splendore e tutti riconducibili allo splendore esteriore associato al potere, il Sole, e a quello interiore dello Spirito, la Luna, la quale dà la misura a tutte le cose. Il dominio patriarcale su quello matriarcale ha fatto coincidere il potere che è trasmesso attraverso il fulgore della solidità fisica con quello interiore proprio della Luna a cui fa riferimento la fortificazione spirituale. La potenza è forza e regalità e nasce dal confronto con ciò che c'è in natura. Il potere è centrato su se stesso e non ammette dialogo e confronto. Non è mai servizio. La potenza si manifesta nell'azione che pur rivelandosi distruttiva, dà alla vita occasione di riscatto, come ci insegna la Natura. La potenza è legata alle variabili spaziotemporali delle quali l'azione è il risultato. Il potere è qualcosa di astratto che nel momento in cui si manifesta, rompe ogni equilibrio a cui non sempre segue un incominciamento, in quanto è esercitato dall'esterno e non trova riferimento alcuno nella trama di legami che connotano l'Universo.

Nel Paganesimo si parla di potenza e non di potere. La tavola rotonda di Re Artù narra degli equilibri propri della spiritualità druidica sui quali andranno ad agire il Cristianesimo e la cultura di dominazione incontrollata che porterà all'estinzione il patrimonio culturale celtico pagano.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001