Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Mer, Nov
0 New Articles

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Su etica ed estetica

Sull'etica ed estetica

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La nostra è una finta democrazia, perché non c'insegna ad essere liberi. La libertà necessita di maturità e la maturità cresce e si manifesta con la consapevolezza

È anche vero che la democrazia, il risvolto del l'anarchia, è un miraggio. È difficile orientare i propri comportamenti verso la libertà che esprima il senso di rispetto più autentico verso se stessi e verso gli altri, senza cadere nella trappola del libertinaggio.

Cavalli in libertà - Opera d'arte di Rosa Iorio
Cavalli in libertà - Opera d'arte di Rosa Iorio

 

Il libertinaggio è la negazione della libertà e di tutti gli elementi che compongono l'essere, perché lascia agire gli istinti. Oggi si vedono molti giovani combattere per il libertinaggio mascherato da finta libertà. L'amore rende liberi. Chi è incapace di amare non sarà mai libero e la società di oggi non c'insegna ad amare. Così come è anche vero che non esiste amore e quindi libertà senza bellezza.

Ripudiare lo studio della storia dell'arte significa ancora una volta compromettere il circuito di una formazione positiva a favore della negazione di ogni valore che comporti come necessaria conseguenza la schiavitù e la sua ribellione più violenta: il libertinaggio. La capitale differenza tra la nostra civiltà e quelle più antiche consiste proprio in questo: nella carenza di bellezza.

Senza bellezza non esiste significato e non c'è sostanza. Cosa lasceremo ai nostri posteri? Solo tracce di un linguaggio che non ha espresso nulla, se non il disagio di qualche eletto che ha vissuto il dramma antitetico al non senso.

 


 

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2