Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Mar, Nov
0 New Articles

Abbiamo 68 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

La radice celtica della Festivita' dei Defunti

La radice celtica della Festivita' dei Defunti

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

È giusto precisare che la festa di Halloween non nasce come festa satanica, bensì pagana e in quanto tale non va assolutamente demonizzata

La radice celtica della Festività dei Defunti
La radice celtica della Festività dei Defunti

Oggi si tende a considerare blasfemo tutto ciò che non ha radici cristiane, ma questo è un atteggiamento distorto non solo sul piano culturale, ma anche etico perché rischia di edificare barricate tra le culture. Alla base di tali comportamenti c'è ahimè l'ignoranza che impedisce di confrontarci con ciò che reputiamo diverso da noi e dalla nostra cultura.

Sono pochi oggigiorno a riconoscere che il Male si annida proprio laddove c'è ignoranza. Ciò che è pagano non è sacrilego, anzi, per molti versi ci avvicina alla riscoperta di ciò che di sacro regna nella Natura enucleata dall'espressivita di Dio. Il Tutto è formato a immagine e somiglianza di Dio Creatore, come sosteneva il mistico San Francesco di Assisi. Altra cosa è a ben vedere la distorsione amena della festa di Halloween da parte di gruppi di fanatici e quindi ignoranti che hanno trasformato una festa che di horror non ha nulla, in una carnevalata grottesca dagli accenti satanici.

Molti non sanno che la Cristiana festività dei Morti riprende la festa celtica di Samhain, americanizzata in Halloween, in cui si verificava a conclusione dell'anno, quindi in corrispondenza del Capodanno celtico, l'incontro tra i due regni, quello dei vivi e quello dei defunti. Come era già accaduto con la Festività del Natale stabilita nella data concomitante con la nascita di Mitra, del quale recupera l'intero corredo simbolico, la festa di Samhain (dalla radice antico siberiana che significa proprio Contatto, da cui deriva il termine Sciamano) offre un'importante occasione di riflessione sulla caducità della vita terrena, preparatoria a ciò che ci aspetta nell'aldilà.







 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2