Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Mar, Nov
0 New Articles

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

La domenica delle Palme e le tradizioni lunari

La domenica delle Palme e le tradizioni lunari

Amore e Psiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La gioia di oggi prepara alla sofferenza della settimana entrante

Arthur John Black. The Waking Moon
Arthur John Black. The Waking Moon

 

Al trionfo transitorio della vita si alternerà quello della morte a sottolineare i due punti estremi solstiziali, nel cerchio dell'esistenza.

E' difatti tipico dei culti solari considerare la luce filiazione della notte e la morte fisica esperienza indispensabile al distacco da ogni legame terreno per il ricongiungimento alla luce divina.

Nei culti lunari non esiste invece il trauma della conclusione. Ogni singolo episodio che scandisce la vita fluisce in quello successivo. Gioia e tristezza, vita e morte si compenetrano e la morte è la giusta spinta alla rinascita qui nel presente e negli infiniti mondi del cosmo. La morte pertanto non è fine perenne ma neanche rottura, scissione, bensì rientro in se stessi. Ritrovare il proprio embrione fetale in slancio verso il cammino in espansione dell'esistenza.

Alla stagione dell'inverno seguirà la primavera e il cordone che ci unisce alla notte del ventre materno conoscerà la sua latenza, mai estinzione nelle fasi della luce crescente. Sia nei culti solari che in quelli lunari i solstizi sono regolati dalle leggi sovrane degli equilibri. Alla linea perpendicolare dello zenit corrisponde quella orizzontale degli equinozi a ricordarci che ogni equilibrio reca in sé uno stato mutevole che porta verso la luce o al contrario verso la tenebra e che se non fosse così ogni esistenza sarebbe l'ombra della vita, il fioco bisbiglio di un sogno esalato altrove da un'entità disgiunta.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2