Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Mer, Nov
0 New Articles

Abbiamo 51 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele

Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele

Cultura Calabra
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Raccontare il Sud attraverso il colore e' impresa non facile.

Rosario Furgiuele
Rosario Furgiuele

Il Sud e' un microcosmo nel cammino storico di un popolo, che include sogni, speranze e sacrifici. Il Sud e' tanto: luce abbacinante che tratteggia i profili del paesaggio, e morte nel momento in cui inasprisce i sensi. La mostra di pittura dal semplice quanto eloquente titolo "Sud" del pittore amanteano Rosario Furgiuele inauguratasi quedta sera presso la "Galleria" nel centro storico di Amantea,schiude una finestra sul mondo complesso e intriso di costumii cosi come di sopraffazione umana, legato alle tradizioni contadine e marinare. Un mondo intricato appare ditro la foresta di segni che rievocano la complessita' della luce la quale si fa dominio oltre che armonia. Nella mescolanza di effetti che ricalcano un paesaggio di colori, si stendono tenebre sul non raccontato. Questo si lascia percepire tramite il cappello cascante sul volto, lo sguardo basso e sconsolato che cela in se' una profonda rassegnazione alla corrente' delle cose, mentre il sole picchia splendendo. Il contadino di Rosario Furgiuele si offre allo sguardo del visitatore e diviene cosi' non rappresentazione bucolica ma espressione di quell'interiorta' che trova sfogo nelle feste simbolo di una tradizione intrisa di valori umani.

Il sole narra di sudore e sangue, di dominio e abuso nella profusione della luce che contiene e stende il suo silenzio tracciando ombre invisibili. Il pennello di Rosario inerpicandosi e incespicando sul dolore umano costruisce cosi un alfabeto tutto suo che si apprende dal racconto di contadini vissuti e dall'osservazione del paesaggio indomito e indomabile nella calura di agosto. La luce fa da padrona con le sue autostrade inestricabili di raggi che tessono storie di vita e morte in un solo istante.C'e' continuita' nei diversi volti del Sud che, seppur contrastanti, si risolvono in una loro armonia che lascia nell'osservtore dei quadri gioia, stupore e un senso di crudezza. Rosario e' un pittore del vero ma il suo realismo risulta filtrato da una magia simbolica. Astrattismo e impressionismo sono stili che servono a rappresentare i diversi volti di una sola realta'. E' questo l'aspetto sociale dei quadri di Rosario, al quale si accompagna una consapevole ricerca che scava nella coscenza di chi osserva e apprezza. Un assordante silenzio cala sull'opera "Madonna del Sud" che rimanda a un matriarcato mai del tutto estinto o sopito che raramente ha lasciato parlare di se', eppure imprime orme nel deserto del Presente.

Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele
Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele
Stupefacenza e varieta'. Il Sud di Rosario Furgiuele








Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Redazione

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2