Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Ven, Mar
Annunci AdSense
home-1-ads-fsp-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-fsp-art-001

"Menopausa e Nutraceutica", l’Asp di Amantea rende omaggio alla donna

Il Cosmo, la vita sono il prodotto di relazioni attraverso le quali doniamo e riceviamo modificandoci e modificando.

La donna in questo contesto assume un ruolo pilota, in quanto pilastro fondante della vita nel suo svolgersi dinamico. Ella attraverso la maternità, un vero e proprio prodigio per cui ogni forma di vita entra nell’esperienza esistenziale, si fa portatrice ed esempio del connubio relazionale. Il binomio madre feto ruota attorno al dare e al ricevere, attraverso cui ogni essere perde la sua condizione di sterile primitivita’. I germi che la donna trasmette al proprio figlio attraverso il parto naturale e spontaneo lo fortificano, consentendogli  di affrontare quella che propriamente viene chiamata dimensione extrauterina  intorno a cui verte l'esistenza stessa.

Di questo e di altri argomenti ai temi succitati connessi si e’ parlato oggi 7 marzo  nella sede dell’Asp di Amantea in un incontro voluto e tenuto dalla dott. Ida Veltri specialista di ginecologia, molto sensibile alle problematiche femminili in rapporto all’imprinting  culturale della societa’ odierna. L'incontro piacevolmente informale accompagnato da video  esemplificativi e descrittivi non ha trascurato la visione della donna quale cardine delle relazioni interfamiliari e cellula madre del tessuto sociale. Ancora rari sono coloro che lanciano l’invito a recuperare  la coscienza delle nostre radici a tutela di ogni forma di manipolazione e aggressivita’ che giunga dall’esterno, da chi gestisce e controlla la nostra salute. La donna, quale punto di congiunzione tra  il passato culturale e il presente, occorre che diventi punto di riferimento educativo  a piu’ livelli all’interno della societa’, cominciando col tutelare se stessa. E cosi’, in un excursus pindarico che ha visto toccare diversi punti concernenti la relazione tra l'alimentazione e la salute, la ginecologa Veltri ha spiegato la necessita’ di tralasciare le sofisticazioni a cui sono sottoposti gli alimenti semplici, incominciando dalle farine raffinate, per indirizzarci su come alimentarci piu’ consapevolmente.

Filosofia, medicina e nutrizione hanno riscoperto oggi all’Asp di Amantea il loro sinergico dialogo, esprimendosi appieno nel buffett conclusivo a base di vari pani e diversi dolci preparati all’uso antico con lievito madre e farina di grando senatore cappelli macinata  a pietra, una riscoperta dei veri sapori che ci hanno nutrito nel passato e che nella complessa civiltà odierna abbiamo dimenticato o perso.

 

Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

VIDEO: Sed frustra, il segreto di Giordano Bruno

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001