Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Dom, Lug
0 New Articles

Abbiamo 371 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

La Veglia, la Vigilia e il senso dell’Uomo

La Veglia, la Vigilia e il senso dell’Uomo

Invito alla lettura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Vegliate,  perché non sapete mai quanto è vicino il regno dei Cieli! Suggerisce Gesù nel Vangelo.

Trinita - Andrej Rublev
Trinita - Andrej Rublev


L’esperienza della veglia assume nelle pagine sacre un’impronta nuova, che trova conferme nell'esperienza della vigilanza. Vegliare è vigilare, ossia mantenersi lucidi sul piano della coscienza che consente di ampliare il proprio se’ e contrastare gli aspetti ingannevoli della realta’ fenomenica. La grande incognita che abita il cuore dell'uomo dalla nascita è la morte che impregna la vita nel suo svolgersi dinamico. Questo  si realizza nel succedersi di albe e tramonti anche in senso metaforico.  Attraverso la veglia l'uomo filtra ciò che è transitorio e lo separa dal permanente che ha le radici in Dio stesso.

Vigilare si accompagna a vegliare subentrandovi nel momento in cui la coscienza ha completato la sua operazione di discernimento. Si vigila  su ciò che rappresenta la sostanza allo scopo di custodirla nel cuore  e di consacrarle  la propria vita.

Vigilare è l’azione sacra a monte della storia cristica dell’umanita’. La Vigilia e’ quella condizione di raccoglimento che si vive sotto firma di attesa di un evento che stravolgera’ la vita dell’uomo configurata nelle  Scritture dal Gesu’ storico. La veglia e la vigilia tappezzano il viaggio del Figlio di Dio  in rapporto all'umanita’, caratterizzando la missione che lo portera’ a trionfare sul tempo e nella storia.

 Il Nuovo Testamento
Il Nuovo Testamento

La Vigilia non e’ solo l’esperienza interiore che anticipa il Natale, bensi la ritroviamo in relazione al triduo pasquale, nel momento in cui Gesu’ chiede ai suoi di pregare nell’orto del Getsemani, sentendo che e’ prossima la sua ora. Alla veglia succedera’ il Cristo non come compimento di un’esperienza ontologica, bensi’ come realizzazione divina ed escatologica di quell’unita’ primordiale che consacra tutte le cose, incluso l’Uomo, nel Padre. Il simbolo dell’omega che contempliamo nelle fabbriche sacre si compie, rappresentazione del grande vaso che contiene l’alfa e i processi del tempo, lasciando sgusciare un’umanita’ nuova.

La certezza di una continuità che ci riporta alla condizione antetempore deve essere incisa nel cuore di ogni credente che sviluppi una marcata consapevolezza inscrivibile nel suo rapporto con la morte. Vigilare e vegliare significa non lasciarsi travolgere e riuscire invece a cogliere i segnali di un passaggio in chiunque transiti o dimori nella nostra vita. Di contro c’e’ la distrazione che toglie spazio al nostro essere preparati che anziche’ produrre ansia, ci conduce a una dimensione di pace. Essere centrati nel proprio cuore, significa pertanto essere ricettivi e non lasciarsi tradire dai rimpianti per un saluto mancato che potrebbe rivelarsi l’ultimo.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci Zanox
Banner luglio prezzo minimo garantito Image Banner 750 x 350
article-botton
Annunci AdSense
art-bot
Annunci CT Partner
article-botton
Annunci AdSense
home 2
Ti potrebbero interessare anche:
home 2
Annunci AdSense
home 2
Annuci CT Partner