Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Gio, Ago
Annunci AdSense
home-1-ads-fsp-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-fsp-art-001

Lo spazio del sogno e i germi della vita

Lo spazio del sogno e i germi della vita

Invito alla lettura e all'ascolto
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il cielo riempie e colma le imperfezioni.  Lo spazio è  in se’  bellezza e concepimento  delle immagini. Da qui, se il Nulla  è l'inesistente anche sotto forma di pensiero, il Vuoto  è  il Pieno, ciò  che  da' la forma.

Paul Klee – Blooming, 1934 Kunstmuseum Winterthur, Switzerland
Paul Klee – Blooming, 1934 Kunstmuseum Winterthur, Switzerland

 

Il Nulla esprime l'assenza totale, il Vuoto invece, secondo i sistemi filosofici greci  e non solo, in quanto tale, ha al suo interno i germi della vita. Il Vuoto è lo spazio che ospita l'Universo. È l'utero primordiale che ha generato il tutto. Con l'allontanamento dal Se’ che ha prodotto  il decentramento rispetto a  Dio, l'uomo ha concepito il significato illustrativo degli archetipi.

L’immagine interiore è l'incipit e indica il passaggio in chiave temporale e non solo dal Vuoto come pensiero creativo al Tutto. Conseguentemente si ha lo spostamento di Dio da trascendente ad  immanente,  che rende possibile la congiunzione a lui di ogni cosa, animandola dall'interno.

L'immanentismo, che esclude o a seconda integra le teorie trascendentali, crea dinamicità tra le varie culture, specificandosi e determinandosi all'interno di esse.

Il concetto primitivo riscontrabile in tutte le argomentazioni a carattere ontologicometafisico prima che teologico riguarda la genesi del Vuoto.

Le teorie relativistiche novecentesche che legano gli studi psicanalitici sull'inconscio all’evoluzione delle leggi della Fisica ispirate alla nuova concezione della materia  hanno dato luogo a  nuovi fermenti a volte contrapposti riguardo alla lettura dell'interiorità.

L'analisi dei sogni. Gli archetipi  dell'inconscio. La sincronicità di C. G. Jung
L'analisi dei sogni

L'individuo contiene  il Sé, ma il Sé non è  l'Io. Questa enunciazione viene recuperata dai primi sistemi filosofici che pur riconosciuti nella culla per antonomasia delle civiltà  con sede nel Medio Oriente abbracciando la Mesopotamia e portandosi più  in qua fino in Grecia, ha molto in comune con il Pensiero Orientale e Nord Occidentale facente capo alle civiltà  sciamaniche.

Jung, allievo di Freud, ha indagato le radici delle culture più antiche. Proprio queste gli hanno ispirato le teorie dell'inconscio a loro volta montate sulle affermazioni freudiane riguardo al linguaggio  dei sogni. (vedi L'analisi dei sogni. Gli archetipi  dell'inconscio. La sincronicità di C. G. Jung)

Il sogno è l'immagine che si crea nel sonno, secondo Platone il quale, a differenza del suo successore Aristotele, non sa dare una definizione analitica. Il sogno matura nello spazio vuoto ridefinendolo e contrapponendolo al nulla. Il Pensiero espande espandendosi. Il sogno  è quindi un'esperienza creativa che nasce all'interno e investe l'esterno. Il Nulla invece resterà  Nulla rimanendo inquadrato in una inindagabile sfera di autonomia.

Soul Retrieval
Soul Retrieval

Il Vuoto è il silenzio di preludio all'alba che contiene i fermenti di ogni singola vita, mentre il Nulla è ciò  che si sottrae al linguaggio perché  altro. Questa posizione dialettica è alla base delle teorie moderne della Semiotica, la scienza propria dei sistemi interpretativi dei segni in relazione a un testo scritto o a un'immagine. La Semiotica  ha in sé tanto dell’incipit della Creazione relativo alle culture sciamaniche e al linguaggio runico. All'origine c’é l'androgine sciamano, l'archetipo del Se'  attraverso cui il sogno ha dato vita a ogni forma esterna. (vedi a proposito Soul Retrieval di Sandra Ingerman).

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

VIDEO: Sed frustra, il segreto di Giordano Bruno

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001