Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Mar, Nov
0 New Articles

Abbiamo 57 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
Home 1
Annunci AdSense
art-top

Caino. Seduzione e redenzione del bene

Caino. Seduzione e redenzione del bene

Invito alla lettura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Oggigiorno abbiamo dimenticato il valore della gratitudine

Gratitudine e ringraziamento procedono di pari passo, il secondo consegue alla prima ed è indicativo dell’acquisizione attraverso il pensiero della gratitudine in tutta la sua pienezza. La carenza di entrambi ci porta all’inequivocabile consapevolezza dell’impoverimento della spiritualità nel nostro tempo, a vantaggio di una febbrile sete di governo da parte della materialità, espressione della spregiudicata egemonia della ragione.

Beatrice Offor. Contemplative woman
Beatrice Offor. Contemplative woman

 

La dicotomia inferno paradiso oggi è più che mai tangibile e da questa scaturisce l’ineluttabile condizione d'isolamento dalla gioia. I facili entusiasmi non vanno confusi con questo sentimento, sono al contrario il risultato di un'attesa pressante di soddisfazione che raggiunge l'apice e poi declina perché sorretta dalla vacuità. La carenza di tempo è il detonatore della strategia egemonica attuata dalla ragione che si nutre del tempo per affermarsi. Ne consegue lo straniamento dell'armonia che trova adempimento ed espletamento nelle leggi universali con le quali l'uomo non è più sintonizzato, così come si è autoscluso dalla comprensione dei meccanismi magici ad esse interni.

La capacità di collegarsi all'Assoluto attraverso la preghiera non intesa come meschina richiesta, bensì come mezzo di riconduzione a quel tessuto di armonie appaganti, è riservata a pochi, e ancor inferiore è il numero di coloro che riescono a pregare al di fuori di un luogo chiuso, di uno spazio ridotto, e attingono direttamente al calice dell'Universo. L’incomprensione da parte di chi assistendo a questo incantesimo innesca meccanismi infernali che sfociano molto spesso nella violenza. Non siamo più fratelli nel momento in cui non ci riconosciamo nella stessa matrice che ci ha generati, e dimoriamo ciascuno nel proprio regno, l’uno opposto all’altro, tra i quali non scorre alcuna forma di dialogo.

Caino. Paola Capriolo
   Caino. Paola Capriolo

Il romanzo Caino della scrittrice Paola Capriolo che con grande padronanza e varietà di linguaggi si muove tra le contraddizioni del nostro tempo, evidenzia con incisività e altrettanta dolcezza i contenuti sopra espressi. La visione sacra del reale confligge con quella mondana di chi ricerca la propria affermazione attraverso la transitorieta’ terrena che deposita lastre di pietra dura sul fondo della coscienza. L’inaridimento interiore procede di pari passo con l'accumulo di ricchezza e potere, dal quale si sprigiona una violenza distruttiva che all’opposto sublima chi subisce il martirio, denudandone la sacralità. Descritto con estrema maestria il passo finale.

Qui la misteriosa Milagro subisce il martirio da parte di chi non comprende la sua natura spirituale, pur subendone il fascino, che trionfando sulla bieca concezione di morte, sviscera tutta la sua bellezza la quale si espande oltre i circoscritti confini della logica. La redenzione finale colma i vuoti rappresentativi delle pagine e pregna di positività i limiti della società attuale incapace di ricondursi a Dio attraverso il santuario vivente della Natura che non esiste per semplice godimento, ma perche’ con le sue fragranze olfattive e visive non ci dimentichiamo della gioia.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia. Ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Annunci AdSense
art-bot

Seguici anche su Facebook

Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home 2