La decadenza della societa' degli ossimori
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La decadenza della societa' degli ossimori

La decadenza della società degli ossimori

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il grave dato nuovo e orrendo rispetto al passato che sta facendo emergere la "pandemia", è la cattiveria dei malati, cartina tornasole dell'egoismo odierno.

La decadenza della societa' degli ossimori
La decadenza della societa' degli ossimori

 

È vero. Questa pandemia sta facendo uscire aspetti con i quali non avremmo mai voluto interfacciarci. Ci siamo illusi tutti che ne saremmo usciti migliori e che gli striscioni ai balconi avrebbero sviluppato quella solidarietà umana che di fatto non si è vista. La solidarietà è stata concepita per i barconi d'immigrati e molti vedendo come si è articolata la vicenda del Covid, hanno capito che in un'epoca in cui tutti dovremmo essere i qualunque, ecco che scattano le differenziazioni. L'ossimoro apertura-chiusura proietta una dimensione sociale fortemente frastagliata e compromessa nella sua solidità. La cultura del nemico ci ha fatto assaporare non il Covid in sé, ma la sua gigantografia voluta e concepita da una finta democrazia che mette gli interessi al centro e non più l'uomo.

Di cattiveria e di egoismo in questa tragicommedia ce n'è e davvero tanta. Chi si accaparra meriti e onori e celebrazioni da grandi divi, dimentica il problema in sé che andrebbe semplicemente risolto riprendendo in considerazione la vecchia medicina ad personam. Il qualunquismo ha ucciso la Sanità e il suo metodo in primis che, ad ascoltare i grandi luminari tutelati da ISS e OMS, sarebbe infallibile. Il problema si ripresenta sotto altre forme e mentite spoglie, ma con la stessa radice. Questa società mina l'individualità a favore dell'individualismo buttato ogni giorno in prima pagina e sullo schermo televisivo attraverso la riproposizione dei soliti nomi che si accaparrano premi farmaceutici, una farlocca popolarità da grandi scienziati e più di tutto, si autocompiacciono di aver centrato l'obiettivo che consiste nel piegare la volontà sociale a favore degli intrighi mondiali che fanno capo sempre ai soliti nomi innominabili.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001