La tela del ragno rosso
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La tela del ragno rosso

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La tela del ragno rosso
La tela del ragno rosso

 

I casi dei decessi post vaccino spuntano come funghi dopo la pioggia. Solo che in questo caso la pioggia è tutto fuorché benefica. Tanti soldi per la sperimentazione di un vaccino che sperimentazione non ha e per giunta, il danno oltre la beffa, i nostri governanti si permettono anche di mostrare incredulità per le tante disdette.

Come ci si potrebbe fidare di una Sanità che uccide? Come ci si potrebbe fidare di una magistratura che parla di casualità legata ai decessi di vaccino e alla pari sostiene quei sanitari per i quali tutte le morti avvenute da un anno e più a questa parte sarebbero tutte da Covid?

E bravi quei Paesi che sul traffico dei vaccini prodotti in casa propria si stanno arricchendo: Inghilterra, Svezia, Russia, Cina, Olanda... sono solo alcuni. Ancora più da "apprezzare" è l'onestà con cui è partita la somministrazione a vantaggio di chi sta pagando una maggiorazione sottobanco per accaparrarsi i vaccini. Eh già! Proprio così ! Altro che Europa unita!... la categoria dei furbetti la sa lunga e non comprende solo quelli del cartellino. Ormai la furberia è diventata una nuova qualità che contrassegna chi vuol fare balzi in avanti in ogni Stato e in ogni situazione. Lo Stato con Arcuri a giusta ragione dimesso da Draghi che in pochi giorni sta facendo molto più di quanto non abbia fatto Conte in due anni, e oltre ai tanti provvedimenti anche quello di raddrizzare tutti i pali storti messi dal suo predecessore, ha dimostrato di spendere e spandere in vetrine luccicanti per tradire l'intelligenza degli Italiani con i punti di vaccino Primula, veri e propri chioschi in grande stile. Nonostante la bella propaganda pensata e meditata da chi cura l'apparenza più della sostanza, i vaccini procedono a rilento e non sembra essere poi un male, se teniamo conto dei gialli attorno ai vaccini già eseguiti. Tanto sperpero che andava evitato, sono in numero crescente quelli che lo pensano sulla base degli esiti disastrosi.

E se a noi Big Pharma e associati avessero rifilato i lotti scadenti o non certificati??

L'Italia negli ultimi anni è stata male rappresentata all'estero da una maggioranza che ha sempre pensato ad accomodarsi stipendio ed altro. Al momento gli Italiani sono un gregge senza pastore, che ha autorizzato i nemici ad oltranza dell'estremo Oriente ad entrare in casa propria e a mettersi a proprio agio. La Cina impera e detta legge sul mercato globale, autorizzata oramai anche dalla politica di Biden. Ci hanno guadagnato tanti con la Cina, a iniziare dai nostri esimi ministri e rappresentanti locali, come Gori della Bergamasca. La Sinistra ha tessuto la tela e la Destra ha abboccato. Il disordine è convenuto a tutti, ma adesso è il momento di tirare le somme e quelle somme che a favore del Paese la Sinistra non è stata mai brava a farle. Con Conte gli errori sono diventati macroscopici e dispiace dover ringraziare un soggetto come Renzi per averlo messo all'angolo. Purtroppo gli errori della ex maggioranza ancora si vedono, a iniziare dal provvedimento di Bonafede che mandando ai domiciliari i boss del 41 bis, ha dato loro la possibilità, neanche poi in modo discreto, di rimettere le mani sul territorio. A riguardo la ndrangheta qui in Calabria, nel Nord del Cosentino ha ripreso a tirare colpi contro i rappresentanti delle forze dell'ordine. Un caso? È sempre un caso quando si tratta di chiedere spiegazioni alla Sinistra portata a mangiare, a bere e a far casino perché dal casino ha sempre tratto il suo guadagno segreto, mostrando in cambio il suo bel volto pulito. Perché da che mondo è mondo, il Comunismo che su certi comportamenti non s'inganna mai, non si è mai assunto la piena responsabilità delle proprie scelte, preferendo fare bel volto e cattivo gioco, a differenza della Destra che ha sempre messo la propria faccia ogni volta che si sia pronunciata su qualcosa. Il modello comunista su scala mondiale oggi è quello cinese ed è preoccupante. Tante sono lì le domande partite in qualsiasi campo e tutte senza risposta. L'Italia segue ed esegue e purtroppo qui da noi, salvo qualcuno, nessuno fiata.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001