Le incomprensibili scelte intorno al vaccino e alla pandemia in corso
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Le incomprensibili scelte intorno al vaccino e alla pandemia in corso

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Le incomprensibili scelte intorno al vaccino e alla pandemia in corso
Le incomprensibili scelte intorno al vaccino e alla pandemia in corso

 

Continua a protrarsi la propaganda buonista a favore degli anziani e delle fasce deboli della società pretendendo da noialtri sforzi e impegno mirati alla loro tutela. Nel piano di tutela c'è la ben lanciata propaganda vaccinale in cui i giovani sarebbero chiamati a fare da cavie alla scopo di protrarre la vita più o meno autosufficiente di chi ha superato la soglia degli Ottanta e dei malati cronici.

È l'operazione opposta a quella condotta a Sparta in cui all'eccesso venivano gettati dai dirupi i neonati deformi, allo scopo di salvaguardare la società e l'efficienza del popolo.

Contrariamente in apparenza a quanto presente nel programma di Hitler, oggi si vuole sacrificare il giovane nella sua piena produttività e facoltà di pensiero, a favore di anziani e soggetti non autosufficienti. Cosa c'è dietro?

Abbiamo imparato e a nostre spese che la filantropia portata avanti dalle frange di Sinistra è lo specchietto delle allodole per chi vuole crederci. La Sinistra ormai allineata al Comunismo Maoista, ha in realtà ben altri obiettivi e per nulla edificanti. Per chi sa che l'obiettivo della pandemia è il reset dell'economia dei Paesi evoluti e che l'Italia a suo tempo firmò un patto secondo cui avrebbe accettato di vedersi ceduta a Cinesi e a nuovi capitalisti della rampante economia, si spiega il perché vengano sacrificati a un'esistenza vegetativa proprio i giovani. Costoro sono il traino dell'economia privata, fatta e rappresentata da una serie di attività come locali di ristoro, circoli ricreativi e tanto altro che portano introiti ma non sono allineati all'economia globalista che viaggia tramite i sistemi cibernetici e la rete. Gli anziani non portano questo tipo di economia e se è vero che il piano Kalergi prevede una vera e propria sostituzione etnica con l'introduzione di un popolo meno intelligente ma più remissivo, capiamo che i nostri sostituti sarebbero ben impiegati in attività di assistenza come badanti agli anziani.

Eliminare la scuola in presenza è l'altro obiettivo, perché atta a formare più che ad erudire e una mente resa elastica dalla partecipazione emotiva durante l'attività di apprendimento è difficile se non impossibile da gestire. Per ora pare che sia dato il via libera alle scuole di grado inferiore alle lezioni in presenza, con il beneficio del dubbio da parte di chi pensa a un rialzo dell'indice di contagio. Tutto torna e a ben guardare e a chi può permettersi il lusso ancora di riflettere sulle cose, così come torna la decisione in apparenza schizoide di consentire la Pasqua in località straniere. Di certo le favorite non saranno le mete isolate dei vacanzieri colti e intelligenti, ma quelle mete del turismo cosiddetto di assalto, come le Canarie e la Polynesia, dove hanno investito le grandi lobby globaliste, le stesse che portano avanti il traffico di organi e di minori da destinare al mercato del sesso. È una rete molto articolata quella che abbraccia più Paesi distanti tra loro e più obiettivi che tendono a smantellare le culture sane precedenti per impiantare la subdola cultura del più forte che sfrutta il più debole, facendo leva sui giri sommersi e intoccabili dalle istituzioni resesi complici, giri che avvengono tramite la rete, sfuggendo alle ispezioni della polizia postale ben pronta invece a penalizzare senza alcuna ragione i post dei semplici cittadini. Chi è nel giusto viene perseguito, e chi si aggira nel marcio la scampa. È questa la nuova mafia mondialista che ancora molti tendono a non vedere.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001