Bolzano e la nuova Mafia Mondialista
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Bolzano e la nuova Mafia Mondialista

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Bolzano e la nuova Mafia Mondialista
Bolzano e la nuova Mafia Mondialista

 

Non si sa più se ridere o piangere. Una totale assurdità. Succede nell'evoluta ed europea Bolzano che si dia sostegno ad oltranza agli immigrati anche criminali. Qualcuno potrebbe pensare che si sia fatta strada finalmente la nuova cultura antirazzista e invece non è così.

Il razzismo non c'entra e i Meridionali saranno sempre poco graditi. È bensì entrata a pieno regime la nuova Mafia Mondialista che opera attraverso i canali dei servizi sociali e dei cosiddetti consultori, i mezzi più efficaci con cui esercitare il pieno controllo del territorio e con cui applicare il sovvertimento di ogni principio e valore umano con cui fino ad ora la Cultura si è mantenuta fedele all'identità di un popolo. Via tutti gli schemi nel nome del Dio denaro. Ciò mentre sempre a Bolzano si apre la strada nelle scuole della biforcazione tra bambini cresciuti secondo i criteri di padronanza della loro identità sessuale e bambini allevati e plagiati secondo le nuove teorie LGBT. Alla dittatura sanitaria vigente va di fatto affiancandosi quella della pressione psicologica attraverso i presidi territoriali a contatto diretto con i cittadini spesso di umili origini di ceto e culturali e quindi, facilmente manipolabili. Regge ancora il Sud Italia dove, eccetto la Puglia e in parte la Campania da anni pilotate dalla deleteria cultura di Sinistra, i pilastri delle radici ostacolano determinate scelte che andrebbero proprio smantellate. Bolzano e l'Emilia conducono la battaglia della modernità, non importa se errata o nociva. Lo abbiamo visto con Bibbiano. E lo stiamo vedendo con quanto si vorrebbe realizzare nella "sinistra" Lazio e nelle scuole, tramite i bagni messi a punto per i bambini trans. Governa il soldo tramite anche benefici, buoni e regalie vari, rilasciati al privato che collabora al disegno perverso messo a punto dal Mondialismo.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001