Il green pass. Oltre le favole
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Il green pass. Oltre le favole

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Il green pass. Oltre le favole
Il green pass. Oltre le favole

 

Siamo nel pieno della stagione non tanto dei contagi, quanto dei ricatti. A pesare sulla bilancia delle restrizioni sono i refrattari al piano vaccinale, erroneamente chiamati no vax. Ancora un altro fattore si aggiunge al calderone della confusione, giusto per portare quante più cavie pecore dalla parte delle lobby farmaceutiche che pressano gli Stati affinché vendano venduti quanti più sieri.

Come è stato più volte ribadito da tanti conclamati virologi di fama mondiale con l'unico neo di essere svincolati dalle lobby farmaceutiche e dal pensiero unico, non si tratta di vaccino ma di siero preparato appositamente per modificare il programna genetico di chi si sottopone all'inoculazione. Come sarebbe giusto che fosse, tale siero non dovrebbe essere in alcun modo imponibile proprio per le finalità mai chiarite e perché sperimentale. È quanto giustamente sottolinea Salvini, l'unico esponente politico ad aver ammesso di non essersi ancora vaccinato e che non vede di buon occhio l'obbligo vaccinale, un duro colpo alla democrazia. Sempre Salvini al fianco della Meloni si mostra contrario al green pass che aumenterebbe la forbice delle discriminazioni sociali tra i non cavie, i vaccinati cavie e coloro e non sono pochi ai quali è sconsigliato il siero anti Covid. Il green pass avvallato dall'Europa mondialista è un mezzo ulteriore con cui schierarci e controllarci. Sembrano ritornare i tempi della tessera per il pane e del marchio nazista al braccio degli Ebrei, a dimostrazione che le dittature, seppur camuffatamente, si ripropongono nei momenti di crisi, ciascuna guidata da un nucleo di potenti che non guarda ad altro che ai propri interessi. Anche oggi, in piena pandemia, i potenti si camuffano da benefattori avvalendosi come nelle organizzazioni mafiose, dei nuclei politici ritenuti populisti e democratici per travestirsi da gente perbene e agire indisturbati.

Quale la conseguenza del green pass?

Se dovesse essere approvato, la cultura rimarrebbe in Italia appannaggio di pochi e della solita elite che l'otterrebbe, come ben prevedibile, senza alcuna inoculazione sulla propria pelle. Il green pass come passaporto vaccinale resterebbe così relegato alla gente comune alla quale verrebbero richieste sempre ulteriori certificazioni per viaggiare, andare in discoteca, così come per condurre una vita culturale elevata grazia alla frequentazione di cinema teatri... e della scuola di ogni ordine e grado. Ciò a dimostrare ancora una volta che le Sinistre sono tutt'altro che avvezze a ridurre la distanza tra le classi sociali, ma completamente disposte a potenziarla, reprimendo il popolo al punto di condurlo alla morte.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001