Dai vaccini ai tamponi, dalla padella alla brace delle liberta'
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Dai vaccini ai tamponi, dalla padella alla brace delle liberta'

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Dai vaccini ai tamponi, dalla padella alla brace delle libertà
Dai vaccini ai tamponi, dalla padella alla brace delle libertà

 

È  una battaglia persa in partenza. Chi non si vaccina e spera di aver diritto a una vita non sacrificata  né  da segregato, è  costretto a fare il tampone. L'esito positivo non è  indicativo di alcunché,  ma serve a tenere vive le restrizioni.

È  così  che funziona. Il tampone che costituisce  per molti l'alternativa al pericoloso vaccino, si rivela un'arma letale contro la libertà  e il diritto alla vita di sempre, alla vita che abbiamo conosciuto e alla quale ci è negato tornare. Sembra quindi che non vi sia  via d'uscita al vaccino, che non sia la ribellione ma condotta in modo serio e non troppo molliccio. Io personalmente  non sono per la violenza ma a questa rischiamo di arrivarci per davvero e in modo incontrollato, quando annunceranno le prime a  detta dei governanti rassicuranti quanto inevitabili chiusure. Si profila un autunno caldo con gli ultimi spasmi di un'estate rovente per quanto attiene al clima  e sfavorevole invece sul fronte dei diritti alla libertà. I tamponi per i dipendenti pubblici e aziendali,  come sostituti del vaccino, faranno alzare la percentuale dei contagiati che, come possiamo vedere, continua a offrire una visione frammentata dell'Italia. Al Globalismo fa da contrappunto la disgregazione delle unità sociali e animiche, determinando così una lacerante frattura che dovrebbe  di  per  sé  alimentare non pochi  sospetti su cosa ci sia dietro questa esagerata pandemia.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001