La demolizione della massa critica e il ruolo dell'influencer
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La demolizione della massa critica e il ruolo dell'influencer

l'Opinione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
La demolizione della massa critica e il ruolo dell'influencer
La demolizione della massa critica e il ruolo dell'influencer

 

Siamo tutti facilmente sostituibili e questa facile condizione di sostituibilità è rafforzata dalla società fluida programmata. Tutto riconduce a questo principio, anche il Green Pass. Se non ce l'hai, vieni rimosso dal tuo lavoro e sostituito da chi ne è in possesso, a prescindere che abbia o no i tuoi requisiti e la tua preparazione.

Lo Stato sostituisce Dio imponendosi quale fulcro delle nostre vite e sole che ne orienta il corso e la qualità. Noi non siamo che pedine, vuote di tutto a iniziare dalla dignità. Se avessimo una sostanza, saremmo in possesso di valori e principi che ci renderebbero solidi e invulberabili. Così non è e l'invulnerabilità oggi è l'obiettivo di chi ambisce a sedare le coscienze allo scopo di dominare.

Che cos'è la coscienza se non il prodotto di quell'assieme di valori che ereditiamo dalla nascita e a cui veniamo educati e della capacità soggettiva di porsi con l'autocritica necessaria di fronte agli eventi e allo spettro di situazioni che ci presenta il mondo? Si sente spesso parlare di eclissamento della massa critica ed è quanto sta accadendo al tempo d'oggi in cui l'essere umano è concepito una scatola vuota da riempire dei contenuti che vengono propinati dai canali mediatici tesi a monopolizzare e indirizzare l'opinione individuale in un'unica direzione. A tal scopo lavorano gli opinionisti che trovano spazio nei salotti televisivi e gli influencer che hanno grande presa sui giovani. Questi ultimi sono per lo più blogger che utilizzano l'immagine per catturare l'attenzione del pubblico. Si tratta quindi di figure professionali senza alcuna specificità e professionalità, montate a tavolino da esperti dell'immagine che le pilotano verso gli obiettivi a loro volta imposti dalla logica del profitto che attualmente guida l'economia globale.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-fsp-cca-001