Il mio io nel vento
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Il mio io nel vento

Il mio io nel vento

Impronte di Poesia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il vento è abbandono. Fiato in gola scippato dal dolore. Nel vento ci si ritrova e ci si disperde. È la folla che inghiotte la mano di un bimbo che torna ad essere solo, senza più la madre. È il vorticare della gente nella foresta pietrificata di simulacri che vanno e vengono, a volte c'incontrano per mostrarci la via e l'apertura a un nuovo sentire, a un nuovo vedere. Il vento è questo, e abbandono ai sensi. Ci viene incontro per portarci via da dove siamo. Eppure, la nostra storia da lì è cominciata. Dal fiato di Dio che, separandoci, ci ha visti uniti.

Reflections (1921). Ethel Porter Bailey
Reflections (1921). Ethel Porter Bailey

 

Il mio io nel vento

Eppure, è come se lo fossi da sempre,
il mio io mancante.
Lo sento schiumarmi tra le labbra.
E sento te.

Aspetto la notte
per poterti udire
nei sibili del vento tra le imposte.
Corri veloce
come un animale selvatico
e ti pieghi al piccolo
quasi planando,
per acquietare i miei pensieri,
come una mamma rondine con i suoi pulcini.

Sei un turbine feroce
che si abbandona alle stelle.
Un bimbo nella cesta della notte,
affidato alla corrente
e alle sue avventure,
fra dossi di nubi che
si radunano incontro
al sole nascente.

Ti ritiri, torni e vai via.
Mi tieni sveglia, mi svuoti e mi riempi.
Mi mortifica il ritmo
che imprime la tua assenza.
Ma più non posso contrastarti,
perché il vento non mi ascolta
e mi scivola di dosso,
graffiando le ferite
che ancora porto.

Ippolita Sicoli

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.