E si fa subito notte
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

E si fa subito notte

Impronte di Poesia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
E si fa subito notte
E si fa subito notte

 

Certe mancanze non tramontano. Sono lune impresse nel cielo anche di giorno. Sono sonni che non rubano alla realtà, animati come appaiono di scaltrezza inutile. Sono lacune che noi riempiamo di ricordi e di ripensamenti che ci fanno esistere e intravvedere un dolce oblio oltre la soglia.

È il dolore a farci essere e nuotiamo nella menzogna in cerca di boccate di respiro.

Siamo dell'oceano e lo eravamo ancor prima di essere. Un oceano buono, per questo perduto come perduto è il senso di pienezza reso inafferrabile e inspiegabile da questa vita.

 

E si fa subito notte

Mi sono staccata da te,
mia costola,
in quel giorno.
Non sapevo di amarti
nel guscio raccolto
del nostro nido,
perché eri la completezza oltre ogni orizzonte.
Presente, passato e futuro.
Tutto era in noi
e in quell'albero gravido
a cui eravamo appesi,
sospesi nel tempo
come un'amaca sul ciglio
di un monte.
Poi niente,
nulla è durato e ci siamo svegliati,
o forse addormentati,
sedati in questa vita
che ci separa
con muri invisibili.
Lo spazio e il tempo
non sono forse solo percezioni
distorte di un vivere
distinti?

Ti cerco e ti ritrovo,
amore mio,
nel curvo riflesso del mio volto
trapunto di stelle.
E sussulto e rinasco
a una scena che trafigge il presente,
un'aurora che piange
al languore esordito,
e si fa subito notte.

Ippolita Sicoli

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.it
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze. Ha pubblicato le seguenti opere: “Il canto di Yvion - Viaggio oltre il silenzio” prima edizione Wip Edizioni 2003, seconda edizione Ma.Per. Editrice 2014. Il romanzo “Storia di Ilaria e della sua stella” Edizioni Akroamatikos 2008. La raccolta di racconti per ragazzi “Storie di pecore e maghi” Ed. Albatros 2010. Il romanzo “Il solco nella pietra” Editore Mannarino 2012. Il saggio antropologico “Nel ventre della luce” Carratelli Editore 2014.