Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

11
Mar, Dic
Annunci AdSense
home-1-ads-nut-tda-002

Abbiamo 125 visitatori online

Annunci AdSense
article-top-ads-nut-art-001

Come salvarsi dal mito della prova costume e dalle diete drastiche

Come salvarsi dal mito della prova costume e dalle diete drastiche

Articoli Nutrizione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In questo periodo dell’anno sono diverse le persone preoccupate della prova costume e del tipo di dieta da scegliere per dimagrire in poco tempo. Certo, perché voi pensate di poter perdere 20 kg in 2 mesi e rimanere tali per tutto l’anno? Sono questi, in realtà, i miti in cui ancora la maggior parte crede. Ma, quindi, quali sono le soluzioni da adottare? Leggete l’articolo per sapere come dimagrire in modo efficace per affrontare un’estate al mare spensierati.

Come salvarsi dal mito della prova costume e dalle diete drastiche
Come salvarsi dal mito della prova costume e dalle diete drastiche

 

La temuta prova costume

Quanti fra voi non hanno timore della prossima prova costume? In questo periodo i parchi ed i passaggi pedonali si riempiono di persone che vanno a correre o a camminare per mettersi in forma, anche gente che finora ha preferito fare zapping sul divano come unica attività fisica. Allora perché cadere in trappola proprio adesso? La prima risposta che mi viene in mente è che si pensa poco alla salute e maggiormente all’apparenza; infatti, ci preoccupa di più farci vedere dai bagnanti con il rotolino di pancetta piuttosto che il grado di sovrappeso che potrebbe provocare conseguenze gravi per la nostra salute. Purtroppo, bisogna accettare la realtà, ma anche cambiarla ed io vorrei farlo con questo articolo.

Per essere sempre pronti alla prova costume bisogna mangiare bene 365 giorni all’anno!

È proprio così! Risulta inutile mettersi a dieta 15 giorni prima dell’inizio dell’estate scegliendo di mangiare solo insalatine a pranzo e cena ed una fetta biscottata a colazione. Prova costume non deve essere sinonimo di deperimento! Infatti, mangiando così non si perde grasso, ma soprattutto muscolo e si deperisce. Il muscolo, non bisogna dimenticarlo, è importantissimo sia per lo stimolo metabolico che per salvaguardare lo scheletro, che viene supportato. Una carenza di muscolo potrebbe comportare maggiore predisposizione a fratture e ad osteopenia, quindi diminuzione di densità ossea. Inoltre, perdere peso in termini rapidi aumenta il rischio cardiovascolare a causa dell’effetto yo-yo, ovvero la riacquisizione dei chili persi in tempi rapidi, spesso il doppio dei chili persi, come rappresenta la figura sotto.

Effetto YO YO (il circolo vizioso)
Effetto YO YO (il circolo vizioso)


Infatti, questo circolo vizioso che si instaura causa un peggioramento delle condizioni psicologiche del soggetto a dieta, che si vede più grasso per cui ricomincia una nuova dieta drastica, aumentando sempre più di peso. Cosa succede quindi? L’individuo, come spiega l’immagine sotto, si rimette a dieta, ma poiché il metabolismo è rallentato a causa della dieta drastica, pur mangiando poco non riesce a bruciare l’eccesso di calorie. Inoltre, come spesso succede, l’attività fisica non viene consigliata e non si ha spiraglio di miglioramento.

Effetto Diete Ripetute
Effetto Diete Ripetute

 

Lo stile di vita corretto per una prova costume perfetta

Per essere costantemente pronti alla prova costume si dovrebbe seguire uno stile di vita corretto ogni giorno e per tutto l’anno. Certo, è possibile che in alcune situazioni non si riescano a seguire le linee guida, ma l’importante è ricominciare a mangiare come sempre dal pasto successivo o dal giorno dopo, se lo sgarro è stato fatto a cena.

Inutile ricorrere alla dieta drastica della frutta e verdura che segue la maggior parte delle pazienti che accolgo in studio in questo periodo, perché abbiamo bisogno di mangiare equilibrato se vogliamo restare energici e goderci in pieno l’estate. Fare 5 pasti con solo frutta e verdure significherebbe dare al nostro organismo solo fibra, acqua, zuccheri e qualche minerale e vitamina, ma l’uomo ha bisogno anche di altro affinché l’intero organismo possa funzionare correttamente, come carboidrati complessi, grassi e proteine.

È importantissimo mangiare frutta e verdura, certo, ma accompagnata anche dagli altri nutrienti, in modo tale da evitare i picchi glicemici e la fame da lupo che al termine della dieta restrittiva ci fa abbuffare. Il mio consiglio è quello di fare tre pasti al giorno, riducendo le porzioni man mano che ci avvicina a cena, semplicemente per un motivo: abbiamo bisogno di energia e di stimolo metabolico nelle prime ore della giornata, se mangiamo troppo a cena oltre a rallentare la digestione, l’energia in eccesso si accumulerà sotto forma di grasso. Inoltre, bisogna sempre ascoltare la nostra fame naturale, che non dovrà essere falsata dall’uso di zuccheri nella dieta, mangiando secondo le richieste del nostro organismo. Ogni pasto dovrà essere costituito da carboidrati integrali, proteine di buona qualità, fibre vegetali e grassi presenti sia nel condimento che nelle proteine di carne, pesce, uova e latticini. Eliminiamo qualsiasi cosa non integrale dalla nostra dieta, gli zuccheri, le bevande gassate, i cibi spazzatura, riduciamo il consumo di sale e, soprattutto, muoviamoci!

Infatti, da non trascurare l’importantissimo ruolo che svolge l’attività fisica nel dimagrimento: meglio se scegliamo un’alternanza di movimento aerobico ed anaerobico in modo tale da bruciare il grasso e rafforzare il muscolo, che dovrà mantenersi sempre tonico.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Francesco Garritano
Author: Francesco GarritanoWebsite: http://ilcentrotirreno.it/nutrizione/
Responsabile Scientifico del Supplemento NUTRIZIONE del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Biologo Nutrizionista e Professionista GIFT. Studio, Passione ed Esperienza per il benessere fisico-psichico dei miei pazienti! Nel 2003 conseguo la mia prima laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, voto 110 su 110 e lode, con tesi di laurea in Biochimica Applicata che diventa pertanto la prima importante esperienza in campo farmaceutico. Nel 2007 ritorno “sui libri” per conseguire nel 2009 la seconda laurea in Scienze della Nutrizione con voto 110 su 110 e lode. Il passo seguente è l’abilitazione per avviarmi da subito alla professione di biologo nutrizionista. L’inizio di questa nuova avventura coincide con la seconda professione di docente e relatore in vari convegni su tutto il territorio nazionale, in quanto responsabile scientifico della NutriForm, società di formazione ed eventi.

Annunci AdSense
article-botton-ads-nut-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-nut-cca-001