Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

17
Lun, Dic
Annunci AdSense
home-1-ads-nut-tda-002

Abbiamo 52 visitatori online

Annunci AdSense
article-top-ads-nut-art-001

La rigidità muscolare, altro sintomo delle persone con fibromialgia

La rigidità muscolare, altro sintomo delle persone con fibromialgia

Articoli Nutrizione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La rigidità muscolare è una condizione che caratterizza le persone con fibromialgia che rende difficile lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

La rigidità muscolare, altro sintomo delle persone con fibromialgia
La rigidità muscolare, altro sintomo delle persone con fibromialgia

 

Il sintomo

Un altro sintomo che caratterizza le persone con fibromialgia è la rigidità muscolare, la quale si avverte soprattutto al mattino e alla sera; molte persone, infatti, mi riferiscono di avere difficoltà al mattino ad alzarsi dal letto e a coricarsi alla sera dopo aver passato l’intera serata sul divano. L’unico modo, secondo loro, per riuscire ad attivare al mattino il loro organismo è quello di prendere il caffè, il quale non è proprio il rimedio ideale per potersi sentire meno rigidi.

Le persone, purtroppo, hanno la tendenza ad abituarsi a questa condizione e, con il tempo, questa situazione di rigidità muscolare per loro diventa “semplicemente normale”, ormai la possibilità di sentirsi rilassate per loro non è altro che un vago ricordo. Secondo queste persone la rigidità muscolare è una condizione sulla quale non è possibile agire e quindi bisogna imparare a conviverci, beh non è propriamente così, infatti, con delle semplici abitudini è possibile favorire il rilassamento muscolare e, di conseguenza, sentirsi un po’ meglio.

Come rimediare

Una buona abitudine che permette ai muscoli di rilassarsi è quella di fare attività fisica costantemente, è ovvio che il tipo di attività fisica che si decide di fare dovrà essere idonea alla condizione in cui ci si trova, per iniziare consiglio sempre attività leggere come yoga, pilates e acquagym, ma anche una camminata di 30-40 minuti al giorno risulta essere molto utile. Un’altra buona abitudine è quella di fare dei bagni caldi, il calore, infatti, permetterà ai vostri muscoli di rilassarsi.

A tutto questo dovrà però essere associata una corretta alimentazione e una integrazione personalizzata che permetta di integrare i minerali e le vitamine di cui il corpo ha bisogno.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Francesco Garritano
Author: Francesco GarritanoWebsite: http://ilcentrotirreno.it/nutrizione/
Responsabile Scientifico del Supplemento NUTRIZIONE del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Biologo Nutrizionista e Professionista GIFT. Studio, Passione ed Esperienza per il benessere fisico-psichico dei miei pazienti! Nel 2003 conseguo la mia prima laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, voto 110 su 110 e lode, con tesi di laurea in Biochimica Applicata che diventa pertanto la prima importante esperienza in campo farmaceutico. Nel 2007 ritorno “sui libri” per conseguire nel 2009 la seconda laurea in Scienze della Nutrizione con voto 110 su 110 e lode. Il passo seguente è l’abilitazione per avviarmi da subito alla professione di biologo nutrizionista. L’inizio di questa nuova avventura coincide con la seconda professione di docente e relatore in vari convegni su tutto il territorio nazionale, in quanto responsabile scientifico della NutriForm, società di formazione ed eventi.

Annunci AdSense
article-botton-ads-nut-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-nut-cca-001