Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

17
Lun, Dic
Annunci AdSense
home-1-ads-nut-tda-002

Abbiamo 48 visitatori online

Annunci AdSense
article-top-ads-nut-art-001

Pallavolo, nutrizione e non solo: 4 errori da non fare durante il riscaldamento

Pallavolo, nutrizione e non solo: 4 errori da non fare durante il riscaldamento

Articoli Nutrizione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il riscaldamento nello sport è di fondamentale importanza così come lo è la nutrizione (trattata nei 3 precedenti articoli)… ma perché riscaldarsi è così importante?

Gli esercizi che si compiono durante la fase di riscaldamento aiutano a dare più ritmo per il cuore e quindi avviare il nostro corpo all’intensità dell’allenamento, inoltre il riscaldamento stimola la circolazione e si ha cosi un maggior afflusso di sangue ricco di ossigeno ai tessuti muscolari fondamentale per ricavare l’energia necessaria.

De Seta Casa Città di Cosenza Volley, time out di M. Crispino, foto by Michele De Marco (Cosenza Sportiva.it)
De Seta Casa Città di Cosenza Volley, time out di M. Crispino, foto by Michele De Marco (Cosenza Sportiva.it)

 

Ma il riscaldamento permette anche un veloce smaltimento dell’anidride carbonica e degli elementi di scarto dell’attività aerobica del muscolo nonché lo smaltimento di una quota di acido lattico. 

Infine il riscaldamento serve a dare più potenza e resistenza ai muscoli ed a fornire maggiori capacità di coordinamento e reazione preparando il pallavolista e lo sportivo in generale, all’azione.

Quindi il riscaldamento è fondamentale per una buona performance ed anche in questa fase vi sono degli errori che è meglio non fare per evitare di minimizzare la qualità della performance.

Nella pallavolo il riscaldamento prevede delle fasi ben precise che riguardano:

Mobilità delle articolazioni e fase di allungamento

  • Corsa e andature
  • Esercizi a coppie quali ad esempio attacco e difesa
  • Attacchi a rete e battute

Dopo il riscaldamento il corpo è pronto per l’allenamento vero e proprio; a volte però sia nella nutrizione pre-allenamento e sia nel riscaldamento vi sono degli errori che se commessi possono influire sulla performance.

Vediamo quali sono gli errori da non commettere:

  1. Mangiare un pasto ricco in grassi ed alimenti poco digeribili, i tempi della digestione possono interferire con un buon allenamento e ridurre le capacità di reazione e performance in generale;
  2. Non effettuare un adeguato riscaldamento della spalla, questa infatti risulta essere una delle articolazioni più a rischio nello sport della pallavolo per questo motivo è essenziale preparare i muscoli e le giunture attraverso stretching, potenziamento muscolare e lanci a coppie;
  3. Non prestare attenzione all’idratazione, quando ci si allena si prepara l’intero corpo alla prestazione ed una carenza di liquidi può influire negativamente sulla prestazione stessa. La raccomandazione è di bere sufficientemente prima di praticare sport, per esempio durante il riscaldamento o poco prima dell’inizio di una competizione (se la competizione è di lunga durata si può bere durante ma in modo ragionevole);
  4. Trascurare di preparare le caviglie, le distorsioni che interessano le caviglie infatti rientrano fra i traumi più frequenti nella pallavolo dunque necessitano di una corretta preparazione nella fase del riscaldamento evitando così che salti e corse possano invalidare il pallavolista;

Quindi prepariamoci bene ricordando che una buona performance deriva soprattutto da una corretta nutrizione, idratazione e riscaldamento.

 

NUTRIZIONE "il Centro Tirreno.it"

Direttore Scientifico dott. Francesco Garritano, biologo nutrizionista

info tel. 347-2481194 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

il Nutrizionista risponde

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Francesco Garritano
Author: Francesco GarritanoWebsite: http://ilcentrotirreno.it/nutrizione/
Responsabile Scientifico del Supplemento NUTRIZIONE del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Biologo Nutrizionista e Professionista GIFT. Studio, Passione ed Esperienza per il benessere fisico-psichico dei miei pazienti! Nel 2003 conseguo la mia prima laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, voto 110 su 110 e lode, con tesi di laurea in Biochimica Applicata che diventa pertanto la prima importante esperienza in campo farmaceutico. Nel 2007 ritorno “sui libri” per conseguire nel 2009 la seconda laurea in Scienze della Nutrizione con voto 110 su 110 e lode. Il passo seguente è l’abilitazione per avviarmi da subito alla professione di biologo nutrizionista. L’inizio di questa nuova avventura coincide con la seconda professione di docente e relatore in vari convegni su tutto il territorio nazionale, in quanto responsabile scientifico della NutriForm, società di formazione ed eventi.

Annunci AdSense
article-botton-ads-nut-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-nut-cca-001