Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mer, Apr
Annunci AdSense
article-top-ads-nut-art-001

Metodi di cottura salutari: alternative al fritto e al soffritto

Metodi di cottura salutari: alternative al fritto e al soffritto

Articoli Nutrizione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Cucinare in modo sano, senza fritture e ricavando il massimo dei nutrienti dagli alimenti si può.

Metodi di cottura salutari: alternative al fritto e al soffritto
Metodi di cottura salutari: alternative al fritto e al soffritto

 

Cuocere a vapore è l’ideale, ad esempio, per cucinare gli ortaggi, così come bollirli immergendoli in poca acqua già bollente: questi due metodi consentono di limitare le perdite di nutrienti come vitamine e minerali molto idrosolubili, in modo da assumerne in buone quantità.

Tutto ciò che invece, viene generalmente fritto può essere benissimo cotto con metodi più salutari come la cottura in forno, alla griglia o semplicemente in padella antiaderente.

Un trucco per fare un buon piatto al forno è l’uso della carta da forno, in grado di risolvere mille problemi e presentandosi come la valida alternativa all'imburrare una teglia o all'ungerla d’olio.

I cibi cotti in forno mediante quest’apposita carta, che possono essere carne, pesce o persino una frittata, superano la prova riuscendo bene con una buona doratura e un ottimo sapore.

Altro metodo è la cottura alla griglia, alla quale possono sottoporsi carne, pesce e verdure: il trucco è mettere l’alimento su una griglia già ben calda abbassando poi, la fiamma man mano.

La cottura in padella è poi un classico, ma in tanti pensano sia impossibile farlo senza olio: in padella si può, invece, arrostire ma anche cucinare semplicemente pennellandola con una goccia d'olio, magari EVO.

Nel caso della padella il trucco sta nella sua manutenzione: bisogna stare attenti a quando la si lava, anzi spesso si consiglia di pulirla semplicemente con carta da cucina.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Francesco Garritano
Author: Francesco GarritanoWebsite: http://ilcentrotirreno.it/nutrizione/
Responsabile Scientifico del Supplemento NUTRIZIONE del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Biologo Nutrizionista e Professionista GIFT. Studio, Passione ed Esperienza per il benessere fisico-psichico dei miei pazienti! Nel 2003 conseguo la mia prima laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, voto 110 su 110 e lode, con tesi di laurea in Biochimica Applicata che diventa pertanto la prima importante esperienza in campo farmaceutico. Nel 2007 ritorno “sui libri” per conseguire nel 2009 la seconda laurea in Scienze della Nutrizione con voto 110 su 110 e lode. Il passo seguente è l’abilitazione per avviarmi da subito alla professione di biologo nutrizionista. L’inizio di questa nuova avventura coincide con la seconda professione di docente e relatore in vari convegni su tutto il territorio nazionale, in quanto responsabile scientifico della NutriForm, società di formazione ed eventi.

Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-nut-cca-001