Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

15
Mer, Ago

Abbiamo 81 visitatori online

Annunci AdSense
article-top
Annunci AdSense
article-top

Articoli ''La finestra sullo Spirito''

Articoli ''La finestra sullo Spirito''

La Finestra sullo Spirito
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

La finestra sullo Spirito - il Centro Tirreno

La finestra sullo Spirito - Approfondimenti di Cultura

Articoli e approfondimenti di Arte e Cultura a cura della dott.ssa Ippolita Sicoli (Specializzata in Antropologia, Eziologia, Mitologia e Discipline Esoteriche)
  • Il treno e l'arte di guardare

    Ogni forma di amore è un raggio di un'unica stella. Avere l'amore nel cuore è altro rispetto all'amore che si rivela in determinate circostanze e in rapporto alla persona in grado di riempire la nostra vita. L'amore è circolare e produce movimento a prescindere dal l'ampiezza delle vedute e dall'apertura individuale sulle svariate esperienze della vita.

  • La morte di Didone. Antieroismo nel Mito

    E’ forse proprio l'elemento tragico a debordare dai miti, a renderli al tempo stesso intramontabili e incisivi. Non esiste difatti epos narrato o raccontato che non contenga oltre la soglia della didattica un mondo di pulsioni  che non obbedisce al tracciato scrupolosamente costruito della trama, ma al recondito mondo dell’irrazionale proiettato e introiettato dalle divinita’.

  • Il valore dell'humanitas e i naviganti delle stelle

    Tralasciando la radice “hum” che nella parola humanitas  riconduce l’uomo creatura alla  sua essenza fertile, nonche’ vitale, da cui si rigenera continuamente dando alla luce la sua esistenza, il termine succitato apre  nuovi scenari di comprensione.

  • Pieta' e pena. Eneide e Odissea, affinita’ e divergenze

    Uno degli effetti che si riscontrano a seguito dell’allontanamento, nonche’ del disconoscimento, dalle radici etimologiche delle parole e’ indubbiamente l’uso improprio delle stesse che ha prodotto non solo confusione, ma come conseguenza ancor piu’ grave, la perdita del loro significato originario.

  • L'estate e i riti del fuoco

    In contrapposizione all'inverno, tempo di attesa del risveglio primaverile, l'estate e' la stagione che piu' di tutte e' legata alle profondita' degli elementi e al lavoro delle energie femminili.

  • La trasversalita’ dell’Esistenzialismo. Cioran e i valori estinti

    Ci sono tanti modi di uccidere. La distruzione dell'identità di un popolo equivale a un genocidio vero e proprio che si trascina in silenzio per generazioni e generazioni. Di tutti i delittuosi  attentati a un popolo questo è di certo il più ignobile, il più meschino, e ci parla nettamente di un popolo scollato dalle sue radici che ha perso il valore delle parole.

  • Il Femminile. Origini e discordanze

    Nel giorno del Solstizio d’Estate hanno proliferato ovunque riti rievocatori e propiziatori con la finalita’ piu’ o meno palesata di festeggiare il Femminile come forza arcana rivolta al fuoco e all’accoglienza.

  • L'amore e il sorso di Dio

    Sono rare le donne artiste passate alla storia nei secoli scorsi, tanto poche da indurre a pensare che l’animo femminile poco si adatti alla trasposizione in musica, immagini e parole della individuale ricchezza interiore.

  • Il dolore del poeta e l'umilta' della terra

    Spesso si paragona la Poesia alla rosa fresca e pura, sgorgando essa dall’anima trafitta da un’insondabile profondita’.

  • Rino Gaetano, un genio scomodo

    Ci sono cantanti che non si sono limitati a dare un volto alla loro epoca, ma hanno contribuito a tracciare il cammino delle generazioni future.

  • Il fuoco. Dalla Geenna alla palingenesi dell’umanita’

    Il fuoco più degli altri elementi della natura ha dato luogo nella storia culturale dell'uomo a interpretazioni anche contrastanti.

  • La Veglia, la Vigilia e il senso dell’Uomo

    Vegliate,  perché non sapete mai quanto è vicino il regno dei Cieli! Suggerisce Gesù nel Vangelo.

  • Il Corpus Domini e la tradizione delle infiorate

    Con la festivita’ del Corpus Domini si conclude il Tempo Pasquale e si entra secondo il calendario della Romana Chiesa nel tempo Ordinario.

  • L’Eden di Amantea. Sapori e arte

    La pittura si offre all’anima in un connubio di sensuale percezione e intensita’.

  • La vita e l’arcano nelle poesie sulla sera

    La realtà è sogno, e le persone belle che incontriamo e ci arricchiscono sono l'anima di questo sogno dal quale ci risvegliamo con la morte.Chi va via germoglia nel cuore di chi resta installandovi il suo profumo.

  • il viaggio come comprensione

    È un'illusione ritenere il viaggio una condizione di transito verso il compiuto. il viaggio è una forma di essere che santifica ristabilendo armonia tra le singole parti che compongono l’interiorita’. 

  • La decadenza dell'anima e il trasporto dell’immagine

    Il concetto di semplicita’ ci riconduce inevitabilmente a un’imnagine di vita frugale  che confligge con la dimensione urbanizzata dell’uomo e dell’idea di civilta’ piu’ evoluta.

  • il Sogno e l'intangibile spazio dell’Essere

     Il sogno è un'esperienza comune e altresi’ indecifrabile che ci pone dinanzi al l'evidente confinamento della ragione umana.

  • L’assurdita’ della guerra e gli intellettuali di trincea

    Che cos'è la nostalgia se non l'espressione di un ritorno negato? La sete di appartenenza camuffata da indelebile ricordo? Chi l’avverte, trascina la propria vita da esule in una realta’ doppia che lo fa sentire qui e nel non luogo caro, straniero nella quotidianita’.

  • Il tempo dell'attesa e il culto dell'Addolorata

    Maggio, dal latino Maius, è il mese del riposo dei campi in attesa della raccolta e della mietitura che avviene a giugno.

  • ''In libertà come il mare''. L'Eden di Amantea promuove l'arte

    Un paese non e’ solo crocevie di strade e case, ma essenzialmente paesaggio. Chi vive nel proprio paese spesso si lascia sfuggire le acrobazie che la luce compie sugli appezzamenti dei campi, filtrando dalle nuvole, o scivolando tra una cresta e l’altra delle dune salmastre in aperto mare.

  • Il Giro d’Italia e la Calabria che non c’e’

    “E’ bello ciò che piace” era il motto della gioventu’ anni Ottanta oggi stravolto in “E’bello cio’ che raccoglie consensi”. La forte ingerenza della rete nei riscontri  di opinione pubblica è tale da annullare totalmente l'individuo a favore della moltitudine. Non ha importanza se l'evidenza ribalta l'opinione comune. Fa testo il clamore mediatico.

  • L'odore della Madre

    L’odore delle madri riposa sulle labbra del mondo. Sull’orizzonte tagliente dell’alba e conserva una sensazione di fresco. E’ li’ per sbocciare sul davanzale del mondo a cui si preclude spargendo l’ombra di un sogno, il profumo di una nostalgica mancanza.

  • La selva oscura. Dante e i paesaggi dell'anima

    Se e’ vero che non tutti gli occhi vedono le stesse cose, e’ altresi’ vero che solo pochi, i sensibili, sanno cogliere nella  realtà i suoi tratti meno appariscenti o del tutto invisibili.

  • Gli insegnanti di oggi, tra delegittimazione e cambiamento

    La logica forsennata del cambiamento che dilaga a macchia d'olio, incoraggiata da una certa politica, mina i valori portanti dell'attuale umanita’.

  • Il tempo di restare

    Non si e’mai soli in primavera. Cosa ce lo fa pensare?

  • La statua di Santa Bibiana e i giri invisibili

    Viviamo in un'epoca che non riesce a dare valore alla Bellezza dalla quale pero’ pretende di trarre profitti. La notizia del dito staccatosi dalla  mano della scultura di Santa Bibiana, opera del Bernini, ne è l'evidenza.

  • Il deserto creativo. La Bellezza e il tramite

    La Bellezza necessita di solitudine, così il dolore che nel confronto con se stessi viene ad essere elaborato e superato.

  • Il riflesso e l'Impero degli Dei

    La Bellezza spesso indossa i panni del compiacimento e dell'autocompiacimento.

  • Il mito di Narciso e la solitudine dell’ego

    La bellezza è vanità. La cultura popolare spesso e volentieri trasmette questo binomio inscindibile sovrapponendo al punto di fare coincidere le due parti e di trasformarlo in un monomio.

  • La civilta' dei popoli e l'infanzia degli dei

    Analizzare le evoluzioni culturali e sociali di un popolo partendo dallo studio delle religioni che lo riguardano è un'impresa ardua ma capace di condurre a risultati stupefacenti.

  • La scuola e il ruolo della vittima nella societa’ fluttuante

    È raccapricciante il video del ragazzo di Lucca che minaccia il professore in aula e ancor di più l'aggressività di quei genitori che insultano gli insegnanti dei loro figli, restii ad accettare il proprio fallimento.

  • L'ombra e la divina trasparenza

    “La potenza dell'Altissimo ti coprira’ con la sua ombra” (Lc 1,35) riporta il Vangelo di Luca a proposito dell'episodio dell'Annunciazione dell'angelo Gabriele a Maria. L'immagine dell'ombra che reca la presenza di Dio non è inusuale in tutta la Bibbia. Anche nel Vecchio Testamento la incontriamo e non solo nel libro dell’Esodo, rappresentata dalla nube. Lo stesso Spirito Santo utilizzera’ questa forma per presentare il Cristo agli uomini.

  • L’esperienza della luce e l'intimita' della forma

    Conosciamo i confini e le delimitazioni nel momento in cui siamo messi a confronto con l'esperienza della luce, eppure le forme albergano dentro di noi gia’prima di nascere.

  • Il Cristo e il Messia

    Siamo soliti accostare le definizioni di Cristo e Messia indistintamente in riferimento alla figura di Gesù, convinti che abbiano lo stesso significato.

  • La solitudine e l'assenza di umiltà

    Parlo di questo oggi, della solitudine,  perché è un argomento talmente vasto e suscettibile a raffronti soggettivi,  da risultare sfuggente. E’ invisibile, eppure e’ l'origine di tanti mali che spesso uccidono il corpo oltre all’anima.

  • Le ragioni del Monachesimo

    Con l'editto di Costantino  che nel 313 d.C riconosce da parte dei due imperatori del Sacro Romano Impero (Costantino d'Occidente  e Licinio d'Oriente) la libertà di culto per i Cristiani, la spiritualita’ in Europa va incontro a importanti ed epocali cambiamenti. Il Protocristianesimo svestirà il suo carattere umile e passo passo ascendera’ al potere, fino a destrutturare l’Europa nell'aspetto sociopolitico,  siglando cosi’ l’inizio del Medioevo.

  • La Pasqua e l'incompiuto

    Il Natale rappresenta la venuta di Dio nel mondo.

  • Il Paradiso e i luoghi della luce

    "Lux-lucis" e "Locus-loci" hanno la stessa radice etimologica

  • Il tema dell'Attesa nelle Sacre Scritture

    Il tema dell’Attesa è connesso alla venuta del Messia che in ebraico significa Unto

  • La definizione di Figlio dell’Uomo nelle Sacre Scritture

    È opinione comune credere che la figura del Cristo trasmessa dal Vangelo sia antitetica rispetto a quanto riportato nel Vecchio Testamento

  • il silenzio dell'attesa e il simbolismo dell'agnello

    Il silenzio insegna ad imparare attraverso il dolore

  • La sacralita' del dolore e la processione dei Misteri

    Tramite te, Signore oggi, e la tua esperienza umana che si spezza, penetriamo nel significato della parola "mondo", pulito, intonso. Non può esserci mondo, senza unità

  • Pathos e fede nei riti della settimana Santa in Calabria

    Il territorio calabro è disseminato di piccoli centri che si snodano lungo la dorsale appenninica e la catena costiera dando luogo a un paesaggio antropico vario che come un guanto segue le straordinarie asimmetrie naturali.

  • La crocefissione di Cristo e le Sacre Rappresentazioni

    Tramite te, Signore oggi, e la tua esperienza umana che si spezza, penetriamo nel significato della parola "mondo", pulito, intonso. Non può esserci mondo, senza unità

  • La lavanda dei piedi e i riti di passaggio

    Nel triduo della settimana santa si consuma il dolore per la Passione di Cristo

  • La domenica delle Palme e le tradizioni lunari

    La gioia di oggi prepara alla sofferenza della settimana entrante

  • La preghiera e l'alba della vita

    Attraverso il volto si ascende alla luce. L'alba concepita come incipit,  inizio, rende la luce manifestazione del tempo nel suo trascorrere.

  • Longobardi e le antiche mulattiere

    Le stagioni intermedie sono luoghi impalpabili in cui le sfumature prendono voce e reinventano i paesaggi.

  • Il volto e la luce

    Voltarsi e' guardare verso una direzione. Ci si volta verso chi e' al proprio fianco per interagire con lui, per donarsi e ricevere. Il volto diviene cosi' espressione emblematica di un dono a cui corrisponde un altro dono.

  • Auguri, papa'!

    Oggi e' la festa del papa' e anche di quei bambini che si cimenteranno nella lettura di poesie e letterine.

  • Mancanza e presenza nella scrittura di Catherine Dunne

    E' insito in ogni forma di vita il bisogno d'amore. Si nasce con questa propensione che durante l'infanzia esige ascolto e fonda i pilastri dell'esistenza.

  • la Fede e l'orientamento della vita

    Nel precedente articolo (Il caso e la morte) ho parlato della morte come prodotto culturale che si riflette nelle regole sociali. Sono proprio queste a stabilire nei rapporti amorosi clandestini il tempo della loro durata.

  • Le geografie interiori e la calma dell'oceano

    E' della letteratura moderna amplificare gli stati d'animo e contrarre l'ampiezza del tempo.

  • Il caso e la morte

    La Verità è luce che splende ed è sinonimo di Vita.

  • Il cigno e il mito degli eroi

    Il canto e' la piu' antica forma di celebrazione. Attraverso il canto supportato da semplici strumenti a corda, il racconto acquisisce sfumature e peso e s'imprime nella composizione del mosaico di una data cultura.

  • Il sogno d'amore e la dimensione amorosa

    L'oggettivita' di un sogno passa attraverso il doppio aspetto con cui all'interno di esso siamo presenti. Ogni sogno consta di un aspetto soggettivo e di un altro oggettivo.

  • Giampaolo Pansa. La resistenza delle donne e l'onesta' storica

    E' difficile distinguere e riconoscere una mente pensante libera. Lo e' sempre stato e lo e' ancor piu' oggi nell'era del virtuale in cui tutto appare ammantato di menzogna.

  • La carezza della farfalla. La bellezza e' preghiera

    C'e' un anelito di bellezza che attraversa l'anima e ritroviamo espresso nelle onde dell'aria.

  • La notte e i suoi contorni

    La notte e' una parola che puo' dire tutto, ma in questo tutto ci sono deserti popolati da vite.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Redazione

Annunci AdSense
article-bototton
Annunci CT Partner
article-botton
Annunci Zanox
Banner luglio prezzo minimo garantito Image Banner 750 x 350
article-botton
Ti potrebbero interessare anche: