La finestra sullo Spirito

La finestra sullo Spirito - Approfondimenti di Cultura

La finestra sullo Spirito - il Centro Tirreno
  1. La percezione visiva e la concezione dello spazio nell'arte informale

    Il limite giustifica l'avanzamento dell'esplorazione scientifica e l'uso della tecnologia.

  2. Il limite nella ricerca dell'infinito

    Nel sonno noi ci ricreiamo e tocchiamo l'infinito. Se da svegli siamo finiti, dormendo ci riportiamo al nostro centro. L'arte fiorisce dal sogno, ma è  anche vero che si ha bisogno del confine per poter abbracciare ciò che sta oltre.

  3. Lo spazio del sogno e i germi della vita

    Il cielo riempie e colma le imperfezioni.  Lo spazio è  in se’  bellezza e concepimento  delle immagini. Da qui, se il Nulla  è l'inesistente anche sotto forma di pensiero, il Vuoto  è  il Pieno, ciò  che  da' la forma.

  4. Dal fiume al mare. Il compimento del pensiero creativo

    La falsità  di paesaggi e volti che s'imprimono forzatamente ci sta abituando ad amare i trucchi più  dell'ingegno creativo che governa dal suo interno la Natura. Ciò procurerà a lungo andare un rifiuto genetico del vecchio mondo che ne uscirà trasfigurato e a cui sara’ possibile accedere con una rilettura in termini mitologici.

  5. La finestra sullo Spirito, Articoli e approfondimenti di Arte e Cultura a cura della dott.ssa Ippolita Sicoli

     “La finestra sullo Spirito”

    E’ nelle epoche di decadenza culturale che si avverte ancor più l’esigenza di riscoprire quei contenuti che nell’antichità hanno forgiato uomini di valore sulla base delle sacre tradizioni.

  6. Il tema del mare nella poetica tardo Novecento

    Il mare è perdersi. È il luogo del destino che accoglie le singole vite.

  7. La nuova Europa tra sovranismi e nazionalismi

    E come volevasi dimostrare, in Italia ha vinto Salvini. Ma è  proprio così?

  8. La scrittura e il tempo di essere

    Attraverso la scrittura esprimiamo il tempo, e siamo. Scrivere è  leggersi.

  9. La lacerazione dell'alba

    La sede della creatività è l'interiorita'. Il pensiero vola oltre le possibilità  finite e crea. La creazione è  lo slancio del presente verso il futuro. La componente umana che si accende di divino.

  10. L'arte e l'innocenza dell'anima. La Redazione de ''Il CentroTirreno'' ricorda Paola Scialis

    La bellezza è appartenenza e sintesi. È il legame con la propria terra che la vita a volte smarrisce e che pochi oggi mantengono anche dopo essere andati via.

  11. Scigliano e il ponte del diavolo (FOTO/VIDEO)

    L'associazione diavolo-ponte ha origini remote che descrivono con tinte fosche il momento del passaggio.

  12. L'eccessiva bonta' e gli attributi del Male

    Essere troppo  buoni danneggia se stessi e gli altri. L'eccessiva  bontà  è  da sempre sinonimo di dabbenaggine perché  consente  agli altri di prevaricare.

  13. Il tempo dell'attesa e il culto dell'Addolorata

    Maggio, dal latino Maius, è il mese del riposo dei campi in attesa della raccolta e della mietitura che avviene a giugno.

  14. Bellezza e Natura nell'esperienza trascendentale

    La Bellezza è riconoscersi e appartenersi. La ritroviamo.alla base della filosofia dell'appartenenza.

  15. La Bellezza trascendentale

    La Bellezza è riconoscersi e appartenersi. La ritroviamo.alla base della filosofia dell'appartenenza.

  16. L'odore della Madre

    L’odore delle madri riposa sulle labbra del mondo. Sull’orizzonte tagliente dell’alba e conserva una sensazione di fresco. E’ li’ per sbocciare sul davanzale del mondo a cui si preclude spargendo l’ombra di un sogno, il profumo di una nostalgica mancanza.

  17. L'impronta underground nella musica anni 80. The Sisters of Mercy e il rock di nicchia

    Gli anni 70 hanno siglato la fine del pensiero tradizionale e l'avanzamento delle nuove idee che hanno preparato il terreno al Mondialismo.

  18. L'INTERVISTA. Cinofilia e randagismo. Ne parliamo con Lara Dalloli

    Ultimamente apprendiamo attraverso  i vari canali mediatici di casi sempre più  frequenti di aggessione da parte di cani ad altri cani o persone.

  19. La comprensione nella via della luce

    Comprendere dal latino “cum-prendere” significa prendere col cuore.

  20. Il nodo dell'Infinito

    Spesso dimentichiamo che un simbolo adottato in età moderna ha radici lontane nel tempo e nello spazio. É  quanto  accade anche al simbolo  dell'Infinito, ormai adottato dalle Scienze in tutte le loro applicazioni.

  21. L'INTERVISTA. Salvatore Romano. L'uomo, il regista

    Il cinema, quello vero, oggi stenta ad esistere, adombrato dalla necessità di lasciare sempre più spazio all'immagine in sé.

  22. Svegli nel sogno di qualcuno

    L'amore è nutrimento. Nella vita alla base delle lezioni c'è il prendere e il dare in un'ottica di scambio reciproco e la Natura nei suoi tempi ci viene incontro insegnandolo.

  23. Il tempo lucido e il tempo lunare

    Con la ragione siamo nel tempo. Agiamo, pensiamo riflettiamo nel tempo spazio che riteniamo basilare al nostro universo, eppure, al di la’ del tempo lucido che ci impegna nel suo trascorrere vi è il tempo del non pensiero e della vera e propria creazione.

  24. Riflessioni sul 25 aprile

    I titoli di oggi inneggiano alla odierna data 25 aprile, data che merita di essere ricordata per la liberazione dell'Italia dalla dittatura fascista e dall'invasione nazista, tramite l'intervento degli Americani e grazie alle forze partigiane nazionali.

  25. La Pasqua e l'incompiuto

    Il Natale rappresenta la venuta di Dio nel mondo.