La finestra sullo Spirito, Articoli e Approfondimenti

La finestra sullo Spirito - Approfondimenti di Cultura

La finestra sullo Spirito - il Centro Tirreno
  1. Le figure archetipiche nel quadro della morte

    La morte ci rende semplici e allo stesso tempo riconduce alla semplicità  parenti e amici dell’estinto insieme a tutti coloro nei quali egli ha lasciato un’impronta indelebile

  2. La fucilazione di Murat e la memoria di Pizzo

    La morte ci rende semplici, ci armonizza col ciclo della Natura che andiamo smarrendo lungo i labirintici percorsi della vita

  3. Il caso Cucchi. In quali mani siamo?

    Quanto sta accadendo qui in Italia a seguito del caso Cucchi presenta dei risvolti estremamente pericolosi, anche perché come spesso accade a casi portati alla ribalta dalla cronaca, rischia di trasformarsi in un fatto politico

  4. Escatologia del godimento

    La vita è iniziare a godersi. Al contrario della superficialità, il godere se stessi è un atto di amore e di cura rivolto alla propria persona non intesa come individuo unico e staccato dal tutto, un automa, bensi’ un essere che in sé ha un bagaglio di anima.

  5. L'uro, il bue, l’Europa

    Le etimologie non finiscono mai di sorprendere,  iniziando da quelle riconducibili al fiorire della socializzazione umana e all'applicazione dell'esigenza di collettività. Se prendiamo in esame la parola “uroboro” attinente alla cultura del Mito, riscontriamo al suo interno dei fattori sconcertanti. Uroboro e’ una parola composta.

  6. Riace, un caso che fa discutere

    Tra i reati attribuiti al sindaco Lucano non deve passare sotto silenzio la prosaicita' del matrimonio ormai ridotto a mero strumento burocratico per ottenere servigi e favori.

  7. Il saggio e il Finito

    L'infinito è assenza di prospettiva, immobilismo e creatività. Ciò che l’uomo sperimenta in vita e’ un continuo ripetere fino al ritorno conclusivo che ha come conseguenza il raggiungimento della saggezza. La saggezza e’ il finito. L’ultima pagina di un libro che specularmente corrisponde alla pagina bianca che precede il testo. La saggezza e’ l’infanzia nella vecchiaia. Ancor piu’, scoprirsi antichi.

  8. L'opera e i molteplici mondi

    Il lato migliore di una frase o di un'intera opera consiste nel fatto che ognuno può riconoscersi in essa, in loro, pur sapendo di non essere il reale destinatario.

  9. Estasi, sensibilita', stupore

    Abbiamo bisogno dello stupore per penetrare le sfoglie della vita e carpirne i segreti. Lo stupore si perde con l’assuefazione all’abitudine e il cedimento  totale alla ragione.

  10. La memoria dell’acqua

    L'acqua lava, l'acqua purifica. L'acqua ci riporta a una condizione virginale. L'acqua ci rende parte di sé avvolgendoci nel suo regno indistinto, smussa gli angoli e allenta la resistenza della forma. Abbiamo bisogno dell'acqua per rinnovarci, e delle foglie e del vento. E nel mare tutto questo sembra coesistere.

  11. Settembre, purificazione e distacco

    Settembre è il mese della purificazione, e’ il mese in cui si lascia andare il turbine di esperienze vissute in estate.

  12. Bellezza, polemiche e la societa’ odierna

    La prima nemica della donna qui in Italia è la donna. Noi donne siamo solite puntare il dito contro chi riteniamo non ci sappia apprezzare per chi siamo, perché forse tendiamo a mostrarci troppo esteriormente.  apparendo scatole lucidate a nuovo ma che dentro serbano il vuoto.

  13. L’Arche’ e la via delle stelle

    Le stelle e il cosmo riflettono la poesia dell’essere umano, incastonati come sono nella nudità della notte.

  14. Le chiusure domenicali e l'ideologia della paralisi

    L'Italia è quello strano Paese in cui si svicola dai verI problemi  ricorrendo a risposte affrettate a questioni secondarie.

  15. L’arcano dello specchio. Dalla vanita’ all’assenza

    Lo specchio e’ importante. Serve a guardarsi, soprattutto a vedersi.

  16. Dalla donna oggetto alla bambola di silicone. Torino e le nuove frontiere della sessualita'

    Se da un lato l'essere umano vive nell'odiernita’ un potenziamento delle attività cerebrali che reprimono le esigenze del cuore, dall’altro si va incamminando verso una recrudescenza di quelli che sono gli istinti primitivi.

  17. L'angoscia dell’uomo moderno e il puzzle delle mete

    Non esiste sconfitta senza angoscia. L’angoscia e’uno stato piu’ che un sentimento e caratterizza la civiltà moderna. L'angoscia e’ un serpente che si morde la coda e ha come effetto quello di depredare l'individuo di ogni prospettiva di realizzazione.

  18. Creativita' e creazionismo. La dimensione amorosa

    Siamo soliti associare la dimensione amorosa alle teorie dell’evoluzionismo biologico per la derivazione dall’atto sessuale di altre forme viventi interne alla stessa specie. Dimenticando la passione che prevede il coinvolgimento totale delle due parti durante l’atto, rischiamo di scadere nella convinzione riduttiva oltreché meccanica dell'incontro in se’.

  19. La solitudine e il tempo del non ritorno

    C'è una gioia nei boschi inesplorati, C'è un'estasi sulla spiaggia solitaria, C'è vita dove nessuno arriva vicino al mare profondo, e c'è musica nel suo boato. Io non amo l'uomo di meno, ma la Natura di più. (George G. Byron)

  20. Il simbolo del serpente dal ciclo all'eternita'

    Il serpente da sempre stuzzica la fantasia per la sua straordinaria conformazione che lo rende snodato e al tempo stesso scattante pur essendo sprovvisto di zampe.

  21. Il qui e l'altro

    La “q” e’ una lettera che racchiude al suo interno la chiara rappresentazione dell’individuo in rapporto all’altro.

  22. Augurato. Rivisitazione di un luogo

    L’Italia e’ costellata di borghi dal sapore antico che riposano nel silenzio della dimenticanza. Borghi spopolati dalla logica consumistica dell’abbandono che pero’ oggi trova significativi elementi  in controtendenza.

  23. L'Italia dei crolli, fotografia in bianco e nero

    Quando muore una società? Quando la logica che spinge al cambiamento supera la volontà di conservazione.

  24. AUGURI ALLA NOSTRA COLLABORATRICE DOTT.SSA IPPOLITA SICOLI. LETTERA PER IL SUO COMPLEANNO

    Oggi, 15 agosto 2018, ricordiamo il giorno di compleanno di una nostra amica e collaboratrice, de "il Centro Tirreno", la dott.ssa Ippolita Sicoli.

  25. La felicita' e le imprese eroiche

    La felicità è un sentimento più che uno stato e va educato vivendo. Ci inculcano la mentalità che sia una scelta, quasi le scelte fossero il traguardo di un percorso obbligato, ma non è affatto così.