Mondo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
11
Mar, Mag

 

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha definito ''assolutamente giusta e da lodare'' la decisione dei club inglesi di ritirarsi dalla Superlega Europea. Dopo l'iniziale adesione al progetto, Manchester City, Chelsea, Manchester United, Tottenham, Liverpool e Arsenal hanno comunicato ufficialmente il loro passo indietro.  

 

Accordo tra il Parlamento Europeo e il Consiglio Ue sulla legge sul clima. Nella notte a Bruxelles i negoziatori hanno chiuso nel trilogo l'intesa, che dà la priorità alla riduzione delle emissioni climalteranti nel raggiungere l'obiettivo di ridurle del 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990, anziché alla rimozione delle stesse (vengono 'catturate' e stoccate per lunghi periodi di tempo). Previsto anche un volume più elevato di depositi di carbonio (carbon sink) entro il 2030. Per la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, "la legge sul clima mette l'Ue su un percorso verde per una generazione. E il nostro impegno vincolante per i nostri figli e i nostri nipoti". 

 

Superlega europea, Boris Johnson promette una "bomba legislativa" per fermarla. L'indiscrezione, raccolta dal Guardian, fa riferimento a quanto detto dal premier britannico nell'incontro di stamani con i vertici del calcio inglese. Secondo quanto riportato, Johnson, parlando con l'amministratore delegato della Premier League Richard Masters, avrebbe detto che il progetto della Superlega è "anti competitivo" e che "dovremmo sganciare una bomba legislativa per fermarlo e dovremmo farlo ora".  

 

La giuria del processo per l'omicidio di George Floyd ha riconosciuto colpevole Derek Chauvin, l'ex agente di polizia che il 25 maggio ha provocato la morte del 46enne afroamericano tenendo premuto per oltre 9 minuti il ginocchio sul collo della vittima. L'ex agente è stato ritenuto colpevole dalla giuria per tutti e tre i capi di accusa. 

 

Divieto di fumare all'aperto per contrastare la diffusione del Covid-19. In Spagna cresce il movimento che chiede misure restrittive in questo senso: la 'nuvola' di aerosol prodotta dalla sigaretta, tradizionale ed elettronica, potrebbe essere un vettore del virus soprattutto nei luoghi, come terrazze o dehors, dove la distanza tra i clienti è ridotta.  

 

"Tutti sapevamo che dopo Maradona il calcio era finito, ma oggi, con la presentazione del business Superlega e l'arroganza dei super debiti di società quotate in borsa, arriva la conferma ufficiale ed internazionale che lo sport più amato del mondo viene sequestrato e violentato per vergognose e discriminatorie speculazioni economiche". La pensa così Angelo Pisani, avvocato che ha difeso Diego Armando Maradona nella lunga causa contro il fisco italiano.  

 

In Germania i contagi da coronavirus delle ultime 24 ore sono stati 9.609 e 297 i decessi. Lo rendono noto le autorità sanitarie del Paese precisando che il numero totale dei contagi sale così a 3.163.308 e quello dei decessi a 80.303. Il tasso di incidenza settimanale è a 162,4 casi per 100mila abitanti. 

 

Nelle ultime 24 ore in India sono stati rilevati 259.170 nuovi casi di contagio da coronavirus. A riferirlo è stato il ministero della Salute di Nuova Delhi precisando che i casi totali di infezioni sono così saliti a 15.321.089. E' stato reso noto inoltre che i decessi da Covid-19 sono stati 1.761, per un totale di 180.530 morti. 

 

Il processo per la morte di George Floyd entra nella fase finale. Finite le arringhe, la giuria si sta riunendo per deliberare il verdetto sul caso: i giurati dovranno decidere se l'ex agente Derek Chauvin è colpevole di omicidio per aver tenuto premuto per oltre 9 minuti il ginocchio sul collo del 46enne afroamericano, che l'implorava di fermarsi.  

 

Giovani sani guariti da Covid-19 verranno riesposti al coronavirus pandemico per capire come il sistema immunitario reagisce a un 'nuovo incontro' con il patogeno. Lo studio partirà questo mese nel Regno Unito, con l'obiettivo di progettare test, terapie e vaccini più efficaci contro l'infezione.  

 

Cosa succede quando le persone che hanno già contratto il coronavirus vengono infettate per la seconda volta? E' quello che cercheranno di capire i ricercatori dell’Università di Oxford con un esperimento di "human challenge" che coinvolgerà persone fra i 18 e i 30 anni, in buona salute, guarite dal Covid da almeno tre mesi. Il reclutamento dovrebbe iniziare nelle prossime due settimane e, riferiscono i medi inglesi, ai partecipanti sarà offerta una somma di 5mila sterline. 

 

“I miei amici mi chiamavano il banchiere di dio, è una battuta spiritosa che, ahimè, oggi sto pagando in maniera disumana”. Enrico Crasso, per 27 anni gestore delle finanze vaticane, finito indagato nell’inchiesta della Santa Sede sul palazzo di Sloane Avenue a Londra, in una lunga intervista alla tv svizzera Rsi racconta la sua verità sullo scandalo che sta scatenando un terremoto Oltretevere.