Congo, morte Attanasio e Iacovacci: rapporto Onu da metà marzo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
12
Mer, Mag

Congo, morte Attanasio e Iacovacci: rapporto Onu da metà marzo

Mondo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Ci vorranno ancora alcuni giorni prima che sia pronto il rapporto del Dipartimento di sicurezza e protezione (Undss) delle Nazioni Unite sull'uccisione nella Repubblica democratica del Congo dell'ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci, e del loro autista Mustapha Milambo in un attacco compiuto il 22 febbraio da alcuni uomini armati contro un convoglio del World Food Programme (Wfp).

Secondo quanto apprende l'Adnkronos, il rapporto - che secondo alcune fonti era atteso per oggi - probabilmente non sarà concluso prima della metà di marzo. Sull'attacco al convoglio, oltre alle Nazioni Unite, stanno indagando anche le autorità italiane e congolesi. 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002