il Centro Tirreno - Notizie, Foto, Video, Approfondimenti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
15
Gio, Apr

Tutte le News

 

Ha aggredito il vicino di casa con una pinza, poi si è lanciato dal 13esimo piano ed è morto. E' successo nella notte in via Santa Rita da Cascia, a Tor Bella Monaca, Roma. L'uomo, un 46enne con precedenti per droga, era stato lasciato da poco dalla moglie.  

 

Un'esplosione e un incendio si sono verificati questa mattina intorno alle 7.30 all'ArcelorMittal (ex Ilva) di Taranto, in una colata continua dell'acciaieria. Lo annuncia il sindacato Usb che parla di "tragedia sfiorata", spiegando che sono "salvi per miracolo tutti gli operatori presenti sulla linea". 

 

Torna a Palermo dal Brasile per festeggiare la Pasqua con la famiglia ma finisce in manette. Arrestato all’alba di oggi dai carabinieri Giuseppe Calvaruso, ritenuto capo del mandamento mafioso palermitano di Pagliarelli, che da tempo si era trasferito in Brasile. 

 

Un morto a Trieste nell'esplosione di un appartamento segnalata intorno alle 13. Sul posto i vigili del fuoco e al momento l'ipotesi più accreditata è che a provocare la tragedia sia stata una fuga di gas. L'esplosione è avvenuta in un appartamento ubicato al quarto e ultimo piano di una palazzina nel centro cittadino. Lo scoppio ha generato l'innesco di un incendio, che ha reso necessaria l'evacuazione dell'intero stabile. Ingenti i danni materiali all'edificio.  

 

"Laddove non c'è una verità giudiziaria certa confidiamo in una verità storica che possa essere tramandata alle future generazioni perché non si dimentichino quegli anni costati la vita a oltre 500 persone in 14mila attentati con quasi 5mila feriti. Sono passati 40 anni, sono un cristiano fervente e praticante e credo nella riconciliazione, anche nel rispetto di chi ha il diritto di odiare. Queste persone sono ormai fuori dal carcere, oggi è tempo di andare avanti sulla verità storica che bisognerebbe raccontare.

 

Sono oltre 10,4 milioni gli italiani a rischio povertà: tra i 4 milioni di disoccupati e i 6,3 milioni di occupati ma in situazioni instabili o economicamente deboli, il numero degli italiani che non ce la fa, in piena emergenza Covid, è assai vasto e in crescita. Il dato, calcolato dal Centro studi di Unimpresa, si riferisce a fine 2020 e conta oltre 1,2 milioni di soggetti in più rispetto a un'analoga rilevazione relativa al 2015, con una crescita significativa del 13%.  

 

Quattro morti, tre appena ventenni e un 52enne, in un tragico incidente frontale avvenuto ieri sera intorno alle 20.30 sulla Casilina, all'altezza di San Vittore del Lazio, al confine tra Lazio e Campania. A causare il frontale potrebbe essere stata una manovra azzardata di una delle due auto, che procedevano in direzione opposta sulla strada, in quel punto un lungo rettilineo ondulato e scarsamente illuminato che potrebbe aver favorito una velocità eccessiva. L'impatto, molto violento, è avvenuto in prossimità di un dosso. Le auto procedevano una verso Cassino e l'altra in direzione Mignano Monte Lungo, il paese in provincia di Caserta di cui erano originarie tutte le vittime. Tre delle vittime sono morte sul colpo, una quarta in ospedale.  

 

"Premetto subito che non intendo assolutamente disconoscere questa vicenda, ma voglio sottolineare soltanto che io ho preso servizio alla Procura di Trapani nel febbraio 2019, quando era già in corso l'incidente probatorio del procedimento, per cui io e le colleghe assegnatarie abbiamo ereditato questo fascicolo. Come mi ha riferito l’ex capo della Squadra Mobile di Trapani la giornalista Nancy Porsia è stata intercettata per alcuni mesi nella seconda metà del 2017, perché alcuni soggetti indagati facevano riferimento a lei che si trovava a bordo di una delle navi oggetto di investigazioni.

 

"Non abbiamo ancora le motivazioni ma tutto è stato archiviato: evidentemente, come era prevedibile, non è emerso alcun elemento idoneo dell'accusa su possibili intrusioni del mio assistito sul cellulare del presidente della Corte d'Assise di Bologna Michele Leoni". Lo dice all'Adnkronos l'avvocato Paolo Palleschi, difensore del giornalista del Secolo d'Italia Silvio Leoni, commentando la notizia dell'archiviazione del caso riguardante il suo assistito.  

 

"Il retrogusto amaro di tutta questa faccenda è avere la conferma che chi doveva proteggermi invece mi intercettava. Questo è certo. La mia vita era in pericolo e loro lo sapevano". E' lo sfogo con l'Adnkronos di Nancy Porsia, la giornalista freelance intercettata nell'inchiesta della Procura di Trapani su alcune ong. Anche se il Procuratore Maurizio Agnello ha anticipato all'Adnkronos che di quelle intercettazioni "non c'è traccia nell'informativa".  

 

Sono 448 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria, secondo la tabella del bollettino di oggi 3 aprile. Registrati inoltre 2 morti. Nella Regione ad oggi sono stati sottoposti a test 638.174 soggetti per un totale di 679.005 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 48.393 (+448 rispetto a ieri), quelle negative 589.781. Secondo i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, si registrano +2 terapie intensive, +191 guariti/dimessi e 2 vittime. 

ita

 

Italia zona rossa per Pasqua per il Coronavirus, aumentano i controlli sul territorio. Oltre tremila volanti, con oltre 10mila persone su strada, saranno impiegate per il controllo del territorio nei giorni di Pasqua e Pasquetta, coordinati da 2.000 operatori nelle sale operative, che agiranno sulla base delle direttive della Direzione Centrale Anticrimine. Controlli che saranno diversi in base alle restrizioni anti-covid in vigore nelle varie zone d'Italia ma che comunque, come sottolinea all'Adnkronos il vicequestore Alessandro Carini del Servizio Controllo del Territorio della Polizia, saranno improntati al rigore, alla luce della serietà del contesto e consapevoli del peso delle restrizioni per la popolazione "già molto provata da oltre un anno di restrizioni". 

 

Oltre 500 pacchi spesa distribuiti in un paio d'ore a Roma. Nell'emergenza coronavirus, con la crisi economica sempre più profonda, alle famiglie in difficoltà non interessa da che parte arrivino gli aiuti, una parrocchia o un movimento politico di destra radicale cambia poco. Così questa mattina a Roma in centinaia si sono presentati davanti al portone dello stabile occupato da Casapound in via Napoleone III, a pochi passi dalla stazione Termini, per ricevere il pacco alimentare. 

 

Addio all'anticiclone africano che ora si sposta verso il Regno Unito favorendo così la discesa di imponenti masse d'aria di origine artica dapprima sull'Europa centrale e poi pure sull'Italia. Il clima andrà raffreddandosi giorno dopo giorno fin quando un vortice ciclonico potrebbe portare la neve fin quasi in pianura al Nord. Il team del sito www.iLMeteo.it informa che dopo un sabato temporalesco, soprattutto per il Centro-Sud, l'aria fredda che irromperà sul nostro Paese, non solo pulirà il cielo su gran parte delle regioni a partire dal giorno di Pasqua, ma causerà anche un tracollo delle temperature che di giorno non supereranno i 12-14°C su molte regioni. A parte qualche temporale sulla Sardegna meridionale, la giornata di Pasqua trascorrerà all'insegna del bel tempo.

 

Decine di post con insulti pubblicati su Facebook. Per questo motivo la figlia di Ilenia Fabbri, Arianna, insieme all’attuale compagna di Claudio Nanni, in carcere con l’accusa di essere il mandante dell’omicidio della 46enne di Faenza sgozzata il 6 febbraio scorso nella sua abitazione di via Corbara, hanno dato mandato all’avvocato Veronica Valeriani di presentare querela per diffamazione aggravata contro gli autori di quei post. Il legale ha anche depositato pagine di screenshot con i messaggi in questione, pubblicati sui profili di Arianna, della fidanzata di Nanni e di Nanni stesso. 

 

Bottiglie incendiarie lanciate questa mattina poco dopo le 6 contro la struttura che ospita il centro vaccinale anti-Covid e il centro tamponi di via Morelli, a Brescia. Una delle tensostrutture è stata parzialmente danneggiata dalle fiamme. I carabinieri sono sul posto per le indagini. Le bottiglie incendiarie sarebbero state due, ma solo una ha colpito una struttura del centro. L’altra sarebbe invece finita a terra senza provocare danni. Sono ancora da quantificare i danni alla struttura, ma in ogni caso non si registrano feriti. A essere danneggiata è stata una delle tensostrutture che ospita una sala mensa per gli operatori e che non conteneva materiale sanitario. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, con il personale della scientifica che sta esaminando la scena. 

 

Ha confessato stasera durante un interrogatorio in Questura davanti al pm della Procura minorile la 17enne che, ieri sera in via Ravanas al quartiere Libertà a Bari, avrebbe ucciso a coltellate un 45enne, Giuseppe Di Mattia, pregiudicato, dopo una lite tra la vittima da una parte e la madre e la stessa giovane dall’altra. Ora è è stata iscritta nel registro degli indagati. Nei suoi confronti al momento non è stato assunto alcun provvedimento cautelare. Il pm si è riservato di qualificare il tipo di reato. 

 

Paura sulla Roma-Lido. Intorno alle 13 di oggi, tra Tor di Valle e Magliana, i cavi della linea area del treno Roma-Lido si sono staccati provocando un principio di incendio. Il macchinista, che ha segnalato immediatamente quanto stava avvenendo, ha permesso un rapido intervento sul posto dei poliziotti e dei vigili del fuoco che hanno evacuato dai convogli trenta persone, nessuna delle quali ferite. "Dopo l'interruzione sulla Roma-Lido nel tratto Piramide-Acilia per un incendio dovuto al cedimento del cavo di alimentazione della linea aerea, è in corso il sopralluogo tecnico di Atac, presenti anche i funzionari della Regione Lazio", ha annunciato l’assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio Mauro Alessandri, aggiungendo: "Convocherò Atac per avere una relazione dettagliata su quanto accaduto oggi ed esigerò il massimo impegno affinché tutti i lavori necessari vengano effettuati nel minor tempo possibile". 

 

È il secondo pranzo di Pasqua che gli italiani vivono senza poter festeggiare in libertà. E ci si consolerà con i piaceri della tavola tradizionale: uova, torte dolci e salate, colomba, cioccolato. Ma se l'obiettivo è anche quello di mantenere la linea, spiega la nutrizionista Gemma Fabozzi, responsabile del centro B-Woman per la salute della donna di Roma, serve una strategia. "Quello che rischiamo - dice - è che ci si rivolga al cibo per 'dimenticare', e i nostri organi siano costretti a gestire gli eccessi del pranzo di Pasqua andando incontro a lentezza digestiva, cefalea, pesantezza e gonfiore addominale".  

 

"Per chi fa satira politica i social sono ormai diventati un terreno minato. Prima potevi fare una vignetta su un giornale e al massimo rischiavi una querela: ora per chi fa satira la querela sembra diventato il male minore, internet è diventato molto pericoloso". A dirlo, in un'intervista con l'Adnkronos, è Federico Palmaroli in arte Osho. All'indomani della notizia della sospensione dell'account del leader venezuelano Nicolas Maduro da parte di Facebook, si riaccende la polemica sulla censura da parte dei social network e il vignettista, che si occupa spesso anche di politica, spiega che l'atmosfera non è delle migliori. 

 

Un uomo di 46 anni di Brugherio, provincia di Monza, è stato arrestato dai carabinieri di Monza dopo aver sequestrato e violentato ripetutamente una donna conosciuta da appena un mese. Tutto ha inizio con una chiamata al 118: la donna lamenta un'intossicazione per una cospicua assunzione di farmaci e calmanti. I militari indagano e la donna, visitata al pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo di Monza, racconta i continui abusi: farmaci narcotizzanti, violenze e videoriprese di rapporti sessuali consumati con un uomo appena conosciuto. 

 

La Squadra Mobile della Questura di Enna e la Sezione Polizia Stradale di Enna hanno deferito alla magistratura un allevatore di 61 anni, D.G.L., per detenzione di animali vivi della razza ovina di illecita provenienza, privi di certificazione sanitaria ed identificativa, ricettazione e macellazione clandestina. A seguito dei particolari controlli disposti nel periodo pasquale, gli Uffici della Polizia di Stato hanno intensificato le verifiche anche sugli allevamenti di animali, al fine di tutelare la salute dei cittadini. Tra le altre attività, è stato effettuato un accesso presso un’azienda agricola sita in contrada Corefidato del Comune di Enna. "Nonostante l’allevamento presentasse talune prescritte autorizzazioni, il titolare deteneva, in un deposito per mezzi ed attrezzi agricoli, 11 carcasse di animali della specie ovina - spiegano gli investigatori - All’interno di una cella frigorifera, inoltre, sono state rinvenute 5 carcasse di ovini appena macellati". 

 

Un uomo di 45 anni, ferito gravemente ieri sera durante una lite avvenuta per strada, in via Ravanas, al quartiere Libertà di Bari, è morto in nottata in ospedale. Si tratta di un 45enne, pregiudicato per vari reati come estorsione, lesioni personali, rapina. La lite ha coinvolto cittadini italiani. L'uomo era giunto in ospedale con ferite da arma da taglio al braccio e al torace. Indagini sono in corso a cura della Squadra mobile della Questura. 

 

Quattro persone sono indagate perché ritenute responsabili di aver inviato, tra ottobre 2020 e gennaio 2021, numerose email dal contenuto gravemente minaccioso al ministro della Salute Roberto Speranza.  

 

SuperEnalotto oggi, centrati quattro 5 da 50mila euro. I numeri vincenti della estrazione odierna sono stati 22, 37, 57, 62, 83 e 90. Jolly 3 e Superstar 87. Non c'è stato nessun 6 né 5+1. Il jackpot per la prossima estrazione sale a 131,3 milioni di euro. 

 

"Attendiamo il gruppo sanguigno di Olesya, appena lo avremo lo confronteremo con quello di Denise. Se è compatibile si procederà con il prelievo e l'esame del Dna. Spero entro il weekend di avere le idee più chiare". A dirlo all'Adnkronos è Giacomo Frazzitta, il legale di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, sparita nel nulla quando aveva appena quattro anni il primo settembre del 2004 mentre giocava davanti casa a Mazara del Vallo, nel Trapanese. A riaccendere le speranze di mamma Piera che da anni lotta per riabbracciare la sua Denise è stato l'appello che una 21enne ha lanciato in una tv russa. 

 

La Brigata “Aosta” vicina ai bisognosi in Sicilia. L’Esercito sostiene la ricerca scientifica e dona uova pasquali e generi di prima necessità alle famiglie meno abbienti. Anche quest'anno la Brigata "Aosta" ha sostenuto la ricerca accanto all'Associazione per la Lotta al Neuroblastoma e all'European Neuroblastoma Association, contribuendo alle cure contro il neuroblastoma e contribuendo al finanziamento delle attività di diagnostica avanzata per consentire un approccio terapeutico mirato ai pazienti più piccoli. Il Comandante della Brigata "Aosta", Generale di Brigata Giuseppe Bertoncello, assieme al Magnifico Rettore dell'Università di Messina professore Salvatore Cuzzocrea e a una rappresentanza di medici e sanitari, ha consegnato, all'interno del Reparto di Neonatologia Infantile e Pediatria dell'Azienda Ospedaliera Policlinico Universitario "G. Martino", le uova di cioccolata per i piccoli pazienti ospiti del reparto. 

 

Nella scheda di memoria sequestrata a Walter Biot, l'ufficiale di Marina arrestato per spionaggio, sono state trovate 181 foto di documenti cartacei classificati. In particolare, nell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Roma, Antonella Minunni, si parla di 9 documenti di natura militare classificati come riservatissimi e 47 di tipo 'Nato Secret'.  

 

Sono 522 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria secondo il bollettino di oggi, 1 aprile. Registrati inoltre altri 4 morti. Nella Regione ad oggi sono stati sottoposti a test 631.063 soggetti per un totale di 671.400 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 47.480 (+522 rispetto a ieri), quelle negative 583.583. Registrate inoltre -2 terapie intensive, +207 guariti/dimessi. 

 

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Walter Biot, l'ufficiale della Marina arrestato in flagranza per spionaggio dai Carabinieri del Ros, coordinati dalla Procura di Roma. Il gip, accogliendo la richiesta del pm Gianfederica Dito, ha convalidato l’arresto per il capitano di fregata. Il suo difensore, l’avvocato Roberto De Vita, al termine dell’interrogatorio di garanzia aveva chiesto i domiciliari. Decisione non accolta però dal gip Antonella Minunni. Il capitano di fregata è accusato di procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato, spionaggio politico-militare, spionaggio di notizie di cui è stata vietata la divulgazione.  

 

"Io dico che un bambino ha diritto ad avere un papà e una mamma. La famiglia naturale deve essere al centro delle attenzioni del legislatore. Tutti siamo nati da una mamma e un papà, ci vuole massima protezione giuridica per tutti, ma non preminenza sulla famiglia naturale, perché se crolla la famiglia crolla la società". Ad affermarlo è Paolo Brosio che, intervistato dall'Adnkronos, commenta la sentenza della Cassazione che ha riconosciuto la trascrizione nel nostro paese delle adozioni gay avvenute all'estero. 

 

"Sì dad". Con due parole secche torna la carica dei sostenitori dell'estensione della didattica a distanza fino a emergenza covid, avanzata in tutela del diritto alla salute e alla vita. Sabato 3 aprile il gruppo 'Tuteliamo i nostri figli', della rete guidata dal Comitato Nazionale 'Dad per tutti' annuncia una manifestazione alle 11 davanti la Regione Campania in via Santa Lucia a Napoli. Mentre la pagina Facebook del Comitato italiano pro-dad, che ribadisce il suo "sì alla scuola in presenza ma non del Virus! Rientro per tutti solo con scuole covid zero! Altrimenti libertà di scelta!!", prolifera di commenti di "sconforto per un Governo che doveva essere dei migliori" e di sfiducia verso il Premier perché "porta la palma dei demagoghi".  

 

"Credo che questa sentenza riconosca il fatto che anche una coppia gay abbia il sentimento della paternità. E che quindi crescere un figlio, adottarlo, non è un capriccio, non deve essere un privilegio, ma è un sentimento che accomuna tutti coloro che vogliono prendersi cura di un altro". A dirlo all'Adnkronos è Vladimir Luxuria commentando la sentenza di ieri della Cassazione che ammette la trascrizione in Italia dell'adozione all'estero di un bimbo da parte di due papà. 

 

Ancora due giorni di caldo anomalo, poi la colonnina di mercurio comincerà a scendere, via via sempre più in basso fino a raggiungere valori addirittura sotto la media del periodo. Sarà proprio nel corso del weekend di Pasqua che il tempo subirà un radicale cambiamento. Il team del sito www.iLMeteo.it informa che fino a venerdì il sole sarà prevalente su gran parte delle regioni e le temperature continueranno a misurare valori fino a 25-27°C al Centro-Nord, come a Bologna, Bolzano, Milano, Padova, Mantova, Firenze, Prato, qualche grado in meno invece al Centro e al Sud. 

 

I Carabinieri di Aci Sant’Antonio, nel catanese, hanno denunciato 13 persone di età compresa tra i 20 e i 56 anni, responsabili a vario titolo di una violenta rissa scoppiata la sera dello scorso 29 marzo nella quale avuto la peggio un 26enne tutt’ora ricoverato in terapia intensiva, dopo aver subito un delicato intervento chirurgico nell’ospedale Cannizzaro di Catania. I Carabinieri hanno sequestrato 2 mazze da baseball, 1 sfollagente e 1 catena utilizzati durante la rissa, individuando altresì una telecamera utile alla ricostruzione dei fatti. Sono tuttora in corso accertamenti tesi all’identificazione dei rimanenti partecipanti alla maxi rissa.  

 

“Mio marito non voleva fottere il Paese, scusate la parola forte. E non l’ha fatto neanche questa volta, ve l’assicuro, ai russi ha dato il minimo che poteva dare. Niente di così compromettente. Perché non è uno stupido, un irresponsabile. Solo che era disperato. Disperato per il futuro nostro e dei figli. E così ha fatto questa cosa...”. Claudia Carbonara parla di Walter Biot, il capitano di fregata sorpreso dai Ros a vendere segreti militari ai russi in un parcheggio di Roma. “Walter era veramente in crisi da tempo - racconta al Corriere della Sera - aveva paura di non riuscire più a fronteggiare le tante spese che abbiamo. L’economia di casa. A causa del Covid ci siamo impoveriti".  

 

"Io le dico, con tutta franchezza, che se lei non si vaccina io spero vivamente che lei venga radiato". Scambio vivace a 'Porta a Porta': Bruno Vespa ha interrotto repentinamente l'intervento del dottor Mariano Amici, il medico contrario ai vaccini anti covid, che era ospite della puntata. Il conduttore ha 'congedato' ieri seccamente il professionista che si era lamentato di non aver avuto diritto di replica, mentre tentava di controbattere alle dichiarazioni del dottor Remuzzi. Parole, quelle di Vespa, che non sono passate inosservate alla lente dei social, dove oggi si è scatenata una rovente polemica: moltissimi utenti infatti hanno espresso perplessità e sorpresa, quando non anche indignazione, per le espressioni usate dal conduttore. 

 

"Le posso dire la verità? Questa indagine è stata la più difficile della mia vita, quella che più mi ha messo in crisi, perché sapevo che quando Palermo o la Sicilia diventavano di colore arancione e non rossa, accadeva sulla base di dati falsificati, o meglio alterati. Erano provvedimenti che non andavano presi. E' stata veramente dura, perché pensavamo ai nostri cari. Sono stati atteggiamenti criminali...". A parlare, in una intervista esclusiva all'Adnkronos, è il procuratore di Trapani Maurizio Agnello, che coordina l'inchiesta sui dati falsificati sulla pandemia che ha portato ai domiciliari la dirigente della Sanità Maria Letizia Di Liberti e altri due dipendenti. E a un avviso di garanzia all'assessore alla Salute Ruggero Razza, che ieri si è dimesso.  

 

A quanto apprende l'Adnkronos da ambienti di La7, non c'è alcun contratto da sospendere tra il giornalista del 'Fatto Quotidiano' Andrea Scanzi e la rete di Urbano Cairo. Semplicemente in questo momento Scanzi non viene invitato nelle trasmissioni di La7 con cui avrebbe degli accordi in base ai quali, quando partecipa, viene retribuito come ospite. La decisione di non invitarlo è arrivata dopo che Scanzi è finito nell'occhio del ciclone per aver ricevuto il vaccino come 'riservista' e 'caregiver' dei suoi genitori. Una vicenda sulla quale la Procura di Arezzo ha aperto un fascicolo. 

 

E’ Walter Biot l'ufficiale della Marina arrestato per spionaggio ieri dai Carabinieri del Ros. L’ufficiale è in servizio presso lo Stato maggiore della Difesa. Il capitano di fregata è stato trasferito in carcere ed è accusato di procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato, spionaggio politico-militare, spionaggio di notizie di cui è stata vietata la divulgazione. Biot avrebbe fotografato documenti militari classificati dal monitor del computer e li avrebbe scaricati in una ‘pennetta’ poi consegnata a un ufficiale delle forze armate russe. La sim, che è stata sequestrata, verrà ora analizzata dagli investigatori.  

 

L'anticiclone africano tra poco raggiungerà la massima potenza facendo aumentare ulteriormente le temperature, soprattutto al Centro-Nord. Questa parentesi quasi estiva durerà fino a venerdì, infatti nel weekend di Pasqua e a Pasquetta giungerà una perturbazione atlantica e successivamente avverrà l'irruzione di venti freddi. Il team del sito www.iLMeteo.it informa che giovedì 1° aprile sarà la giornata più calda della settimana santa. Le temperature massime raggiungeranno picchi di 26-27°C a Firenze, Prato e Bologna, 25°C a Torino, Milano, Padova, Mantova e su molte altre città della Pianura Padana.

 

Sono accusati di spionaggio e rivelazione di segreto l'ufficiale della Marina Militare e l'ufficiale delle Forze Armate russe di stanza nel nostro Paese fermati ieri sera dai carabinieri.  

 

La polizia di Stato di Varese sta eseguendo 17 provvedimenti cautelari emessi dal gip di Busto Arsizio e dal gip per i minorenni di Milano a carico di soggetti per la maggior parte minorenni. Le indagini dei poliziotti della squadra mobile e del commissariato di Gallarate, intervenuti nell’immediatezza dei fatti, hanno accertato che gli stessi sono accusati di aver preso parte alla maxi rissa avvenuta nel pomeriggio dell’8 gennaio scorso a Gallarate. 

 

E' stato arrestato il 25enne gravemente indiziato di duplice omicidio dei due rapinatori di 30 e 39 anni che gli rapinarono il Rolex venerdì scorso a Marano di Napoli. Le indagini hanno consentito di ricostruire, attraverso testimonianze, sopralluoghi e numerosi filmati di videosorveglianza privati, l'esatta dinamica dei fatti. 

 

Sulla vicenda di Andrea Scanzi vaccinato contro il Covid, a quanto apprende l'Adnkronos, è stata attivata la Commissione per il Codice Etico della Rai. L'organismo in queste ore sta valutando il caso del giornalista del 'Fatto Quotidiano', per decidere sull'eventuale sospensione del suo contratto con il programma di Rai3 'Cartabianca', in onda stasera. 

 

Sono 300 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria secondo il bollettino di oggi, 30 marzo. Registrati inoltre altri 13 morti. Nella regione ad oggi sono stati sottoposti a test 624.561 soggetti per un totale di 664.356 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 46.611 (+300 rispetto a ieri), quelle negative 577.950.+1 il dato sulle terapie intensive, 217 i guariti/dimessi. 

 

Verde, percorsi separati, terrazze e passerelle. Sarà così la nuova 'interfaccia' del porto di Palermo. Il progetto, realizzato da Valle 3.0 e presentato oggi in modalità telematica, avrà un costo di 35 milioni di cui quasi 1,5 milioni (Fondi Cef) per la progettazione. I lavori dovrebbero partire ad ottobre del 2021 per concludersi in 18 mesi.  Il progetto, ha spiegato il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale Pasqualino Monti  "riguarda la progettazione delle infrastrutture dedicate all'accesso stradale e alla movimentazione di autocarri e merci all'interno del terminal multimodale Ro-Ro, nuove aree di parcheggio per camion, nuovi marciapiedi, rinforzo del molo ma anche altre infrastrutture come aree verdi, cantieri di controllo e cancelli, coperture a sbalzo". 

 

Il restauratore Gianluigi Colalucci è morto a Roma all'età di 92 anni. E' stato il protagonista del "restauro del secolo", stando a contatto per quasi 15 anni con gli affreschi di Michelangelo della Cappella Sistina. Colalucci ha eseguito il restauro personalmente dal 1980 al 1994, rimuovendo uno strato di sporco secolare costituito dal fumo delle candele di sego, cera e fuliggine. L'annuncio della scomparsa è stato dato dai Musei Vaticani su Instagram: "È deceduto questa notte il maestro Gianluigi Colalucci. Fu lui che diresse i lavori di restauro degli affreschi di Michelangelo nella Cappella Sistina, da molti considerato il restauro del secolo. È grazie al suo coraggio e al suo talento se oggi i colori della Volta e del Giudizio Universale di Michelangelo appaiono in tutto il loro folgorante splendore".  

 

"La macchina del fango si è già messa in moto in maniera veloce, c'era da prevederlo. Tutto parte da una inchiesta basata sul niente". A dirlo, in una diretta social, è Luca Casarini, capo missione di Mediterranea Saving Humans dopo le notizie sull'inchiesta della Procura di Ragusa sulla nave Mare Jonio pubblicate da Il Giornale. "Si finisce alla gogna usando battute, frasi messe di qua e di là attribuite tutte a me e appiccicate per costruire il mostro e poi sbatterlo in prima pagina", dice Casarini. "La Procura di Ragusa che inizia questa operazione è una piccola Procura che si conosce per il suo schieramento - dice ancora - pensate che uno dei procuratori è il fautore della prima inchiesta contro il soccorso civile in mare nel lontano 2004 con il caso Cap Anamur, l'altro procuratore ha più volte esternato la sua volontà di bloccare i soccorsi in mare". E poi critica i giornalisti che "si firmano come giornalisti ma che si conoscono per il loro passato di appartenenza agli ambienti eversivi di destra". 

 

E’ stato iscritto nel registro degli indagati il pusher siriano nel cui appartamento è stata trovata morta sabato scorso Maddalena Urbani, la figlia ventunenne del medico-eroe Carlo Urbani che per primo isolò il virus della Sars.  

Continua lo sciame sismico nell'Adriatico centrale, colpito ieri da una serie di forti scosse di terremoto dopo quella di magnitudo 5,6. Una quindicina quelle registrate solo nelle scorse ore, dalla mezzanotte alle 7,30, dall'Ingv, di magnitudo compresa tra 2,1 a 3,2, questa localizzata in mare a una profondità di 10 chilometri. 

Il ladro lo ha aggredito ma lui è riuscito, non solo a sventare il furto, ma a farlo anche arrestare. Protagonista della vicenda è un 20enne tunisino, rider di Bologna, che ieri sera, poco dopo le 22.30, stava passando in via Caprarie, in pieno centro, quando si è accorto che qualcuno era entrato in un bar, rompendo una finestra e facendo scattare l’allarme. Il ladro, con la cassa sotto braccio, ha tentato la fuga ma il rider lo ha seguito chiamando il 113 e comunicando via via i suoi movimenti. A intercettarlo per primo è stato proprio il 20enne, che è stato aggredito con calci e pugni. L’uomo è stato fermato dalla polizia e identificato in un 47enne italiano ai domiciliari, arrestato ora con l’accusa di evasione e di rapina. 

Forte terremoto nel Mar Adriatico. La scossa, di magnitudo 5.6, è stata registrata alle 14.47. A seguire altre tre scosse registrate dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), con epicentro in mare aperto, a 10 chilometri di profondità: la seconda alle 15 di magnitudo 4.1; la terza, delle 15.09, di 2.6, e la quarta delle 15.12, di 3.4. 

"Da tempo diciamo che senza la vaccinazione anti-Covid non si può lavorare in corsia. I medici hanno un codice deontologico che su questo tema va rispettato e inoltre c'è la legge sulla sicurezza nei luoghi di lavoro che prevede che il professionista può essere obbligato a vaccinarsi. Ma ieri il premier Draghi ha indicato la necessità di un intervento legislativo e noi siamo d'accordo. Sappiamo che la situazione è delicata ma, ribadisco, sono poche decine i medici che hanno rifiutato il vaccino. Apprezziamo però l'impegno del Governo". Lo afferma all'Adnkronos Salute Filippo Anelli presidente della Fnomceo, Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. 

 

Il legislatore può scegliere "le modalità attraverso le quali assicurare una prevenzione efficace dalle malattie infettive, potendo egli selezionare talora la tecnica della raccomandazione, talaltra quella dell’obbligo, nonché, nel secondo caso, calibrare variamente le misure, anche sanzionatorie, volte a garantire l’effettività dell’obbligo". Parole dell'attuale ministra della Giustizia, Marta Cartabia, messe nero su bianco in qualità di giudice costituzionale relatrice della sentenza numero 5 del 2018, con la quale fu respinto il ricorso della Regione Veneto contro il decreto legge 7 giugno 2017 numero 73, che introduceva l'obbligo per dieci vaccinazioni, sei delle quali fino allora raccomandate. 

Un morto e un ferito in un incidente nei pressi della stazione ferroviaria Botteghelle della linea Circumvesuviana, a Napoli. Un camioncino di una ditta di pulizie, probabilmente fermo su una salita e senza freno a mano tirato, ha travolto due persone, un dipendente di Eav (holding dei trasporti della Regione Campania che gestisce la linea ferroviaria Circumvesuviana) e un dipendente della stessa ditta di pulizie. Il dipendente di Eav, 40 anni, è morto sul colpo, il secondo è stato trasportato all'Ospedale del Mare. In corso di ricostruzione la dinamica da parte degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ponticelli. 

Sono 412 i nuovi contagi da Coronavirus in Calabria secondo il bollettino di oggi, 26 marzo. Nella tabella di oggi si fa riferimento ad altri 3 morti. I dimessi e guariti sono stati 197. Tra le province a Cosenza ci sono stati 186 nuovi contagi da ieri, a Reggio Calabria 82, a Catanzaro 63, a Crotone 47 e a Vibo Valentia 34.  

 

I Carabinieri del comando provinciale di Roma stanno eseguendo oggi un decreto, emesso dalla Sezione specializzata misure di prevenzione del Tribunale civile e penale di Roma, su richiesta della procura di Roma–Dda, che dispone la confisca di beni, mobili e immobili, per un valore di circa 13 milioni di euro, a carico di Salvatore Nicitra, uno degli ex boss della 'Banda della Magliana', Rosario Zarbo, Francesco e Rosario Inguanta (padre e figlio). 

 

Andrea Montanari è stato nominato direttore di Rai Radio 3. La nomina, proposta dall'amministratore delegato Fabrizio Salini, a quanto apprende l'Adnkronos, è stata votata all'unanimità dal Consiglio d'amministrazione della Rai nella riunione ancora in corso. Montanari - che ha già diretto sia il Tg1, sia Radio 1 e il Giornale Radio Rai - succederà a Marino Sinibaldi, storico direttore della terza rete radiofonica del servizio pubblico, che andrà in pensione all'inizio di aprile. 

 

Il cadavere di un uomo incastrato in un tombino è stato trovato questa mattina all'alba a Cormano (Milano) da un passante, che ha chiamato subito i carabinieri, riferendo loro di aver visto una persona ieri sera intorno alle 23.45 nello stesso posto, vicino al tombino aperto, e con una lattina di birra in mano. Il cadavere è al momento in fase di identificazione da parte dei carabinieri: era privo di documenti al momento del ritrovamento. Nessun segno di violenza sul corpo. Sono in corso le indagini per ricostruire la dinamica dell'evento. 

 

Incidente frontale oggi a Roma. Il 19enne Daniel Guerini, calciatore della Primavera della Lazio, è morto e altri due coetanei sono rimasti gravemente feriti. Lo schianto intorno alle 20 in via Palmiro Togliatti all'incrocio con viale dei Romanisti nella Capitale. I due feriti sono stati trasportati in codice rosso al Policlinico Tor Vergata e all'Umberto I. Meno gravi le condizioni del conducente dell'altra auto sotto choc a seguito del forte urto. 

 

(dall'inviata Elvira Terranova) - Torna l'ombra dei servizi segreti nel processo sul depistaggio sulla strage di via D'Amelio. Questa volta a parlarne è il pentito di mafia Angelo Fontana, ex 'picciotto' dell'Acquasanta di Palermo, mafioso "da quattro generazioni", come si vanta lui stesso collegato in videoconferenza da una località segreta. Alla sbarra ci sono tre poliziotti, Mario Bo, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei, tutti accusati di calunnia aggravata in concorso. Secondo l'accusa, i tre avrebbero 'indottrinato' il falso pentito Vincenzo Scarantino a rendere dichiarazioni false. "Si diceva che Gaetano Scotto avesse contatti con i servizi segreti...", dice Fontana, rispondendo alle domande dell'avvocato Giuseppe Seminara, che difende Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo. Gaetano Scotto, imprenditore edile e costruttore dell'Arenella di Palermo, è ritenuto il 'boss dei misteri'. Diversi pentiti lo indicano come il trait d'union fra i vertici di Cosa nostra e servizi segreti deviati.  

 

All’alba di questa mattina a Castelfranco di Sotto (Pisa), la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cinquantenne fiorentino, presunto autore dell’omicidio e della soppressione del cadavere di Novak Khrystyna, la ventinovenne di nazionalità Ucraina di cui era stata denunciata la scomparsa il 9 novembre 2020. 

 

E' ancora allerta maltempo al Sud. Stasera sono previsti venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte sui crinali appenninici e sui settori costieri, sulla Campania, in successiva estensione su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Attese mareggiate sulle coste esposte. E dalle prime ore di domani si prevedono nevicate al di sopra di 500-700 metri su Calabria e Sicilia, con locali sconfinamenti fino ai 300-400 metri sul versante tirrenico della Sicilia, con apporti al suolo da deboli a moderati. 

 

Aggredita mentre passeggia e ridotta in fin di vita. E' gravissima la 26enne colpita da diverse coltellate in via Marignana a Mogliano Veneto (Treviso) intorno alle 17 di oggi. A dare l'allarme sarebbero stati alcuni operai che avrebbero visto la ragazza assalita da un giovane che passava in bicicletta. Un 17enne italiano è stato bloccato dai Carabinieri ed è in queste ore sottoposto a interrogatorio, mentre il coltello è stato trovato poco distante dal luogo dell'aggressione. L'ipotesi al momento più accreditata è che si tratti di una tentata rapina finita in tragedia. 

 

 

E' morto durante una escursione nei pressi di Lecco Gaspare Allegra, nipote del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. Originario di Castelvetrano (Trapani), il 37enne è scivolato in un canalone nella zona della Bocchetta di Prada. All’incidente ha assistito il fratello Francesco. 

Il padre della vittima, Rosario Allegra, era il marito di una delle sorelle del capomafia, Giovanna Messina Denaro. Il padre Rosario era morto nel 2019 mentre era detenuto al 41 bis nel carcere di Terni. 

 

 

Una 75enne è stata trovata morta in casa. Al momento il pm sta interrogando il figlio della donna. Stamattina al 112 dei Carabinieri di Ferrara è arrivata una richiesta d’intervento da parte di uno psichiatra ferrarese, che affermava di aver ricevuto un messaggio, da un utente a lui sconosciuto, nel quale veniva informato della morte di una donna in via Ghiara e si affermava fosse stata causata dal figlio. La centrale operativa ha inviato immediatamente sul posto una gazzella del Nucleo Operativo e Radiomobile e, contestualmente, ha verificato l’utenza da cui il messaggio era pervenuto, che risultava effettivamente riconducibile a un uomo residente all’indirizzo indicato. 

 

Una studentessa liceale di 14 anni si è lanciata dalla finestra del secondo piano del liceo scientifico che frequenta. E' accaduto nel primo pomeriggio a Sant’Agata di Militello, grosso centro del messinese. La liceale, come apprende l’Adnkronos, ha lasciato una lunga lettera di addio in cui chiede scusa ai genitori e agli amici per l’estremo gesto. 

 

Si è dimessa dal suo incarico in Campidoglio Silvia Di Manno, la compagna dell'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti. A quanto si apprende le dimissioni hanno effetto immediato. 

 

La Polizia di Stato di Torino, nell’ambito di un’articolata indagine svolta dalla Digos della Questura di Torino e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha eseguito 13 misure cautelari, di cui 1 ai domiciliari, 3 divieti di dimora a Torino e nei Comuni della val Susa e 9 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria nei riguardi di leader e militanti di Askatasuna responsabili dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata aggravati, commessi in occasione del corteo del 1° maggio 2019.  

 

L'omicidio di nostro figlio, Fabrizio Piscitelli, è un crimine che a oggi resta ''irrisolto e rischia l’archiviazione''. Per questo ''invochiamo ancora una volta il procuratore Prestipino, che per primo in commissione antimafia connotò e qualificò l’omicidio di nostro figlio come un'esecuzione mafiosa: vogliamo sperare che malgrado le destabilizzazioni del momento, voglia procedere con il suo passo e la sua esperienza per dare giustizia a nostro figlio, indipendentemente dai titoli, dalle responsabilità e dalle colpe che lo riguardano''. E' quanto scrivono in una lettera inviata all'Adnkronos tramite la loro legale, i genitori di Fabrizio Piscitelli, l'ultras della Lazio conosciuto con il soprannome di Diabolik, ucciso in pieno giorno il 7 agosto del 2019, con un colpo di pistola alla testa mentre era seduto su una panchina del parco degli Acquedotti di Roma.  

 

Mete Onlus aderisce alla XVII Settimana d’Azione contro il Razzismo – Keep Racism Out, attraverso il progetto “One Race” realizzato con il contributo dell’Unar. Partner: Ciss Ong (presieduto da Sergio Cipolla) ed Apriti Cuore (presieduta da Maria Bisesi, l’Avvocato è Francesco Campagna), condivisione progettuale con Talent Up di Barbara Galli. Mete Onlus è tra le Associazioni e gli Enti che svolgono attività nel campo della lotta alle discriminazioni e della promozione della parità di trattamento di cui all’art. 6 del D.Lgs 215/2003, presso l’Unar – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità. 

 

Dopo l'eruzione dell'Etna, uno sciame sismico di almeno 16 scosse di magnitudo comprese tra 1.1 e 2.8 è stato registrato sul vulcano dalle 5.34 alle 11.34 dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania. La maggior parte sono stati localizzati tra Pietrafucile e Sant'Alfio. Gli eventi di maggiore energia sono stati avvertiti dalla popolazione di diversi paesi alle pendici del vulcano, come Zafferana Etnea. Al momento non si hanno segnalazione di danni a cose o persone. Per l'Ingv-Oe di Catania lo sciame sismico è una "evoluzione normale per una struttura vulcanica". 

 

 

Viaggiavano in auto armati di pistole. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal comando provinciale di Torino i carabinieri hanno arrestato due persone per porto illegale di armi e ricettazione. A San Secondo di Pinerolo, nell’hinterland torinese, i carabinieri della compagnia di Pinerolo hanno bloccato i due uomini, albanesi di 26 e 22 anni residenti in provincia di Cuneo, mentre viaggiavano a bordo della loro auto. L’atteggiamento preoccupato durante il controllo ha insospettito i militari dell’Arma che hanno perquisito la macchina trovando due pistole, una Beretta calibro 9x21 con matricola abrasa e una Smith&Wesson risultata rubata nel 2017 in provincia di Novara. Le armi verranno inviate ora al Ris di Parma. 

 

Nessun '6' né '5+1' al concorso di oggi del SuperEnalotto. Centrati, invece, sette '5' con una quota di 34.481 euro. La combinazione vincente è stata 6, 10, 57, 71, 74, 83. Jolly: 39. Superstar: 40. Il jackpot a disposizione del '6' per il prossimo concorso sale a 125,5 milioni di euro. 

 

 

“Alberto Stasi era innocente e la sua condanna è stata ingiusta”. Così il criminologo Francesco Bruno commenta all’Adnkronos la decisione della Cassazione di dichiarare inammissibile l'istanza, presentata dai legali di Alberto Stasi, di revisione della condanna riportata per l'omicidio di Chiara Poggi, uccisa a Garlasco (Pavia) il 13 agosto del 2007. Stasi è condannato in via definitiva a 16 anni di carcere per l'omicidio dell’allora fidanzata. “Io credo che la revisione del processo si possa sempre fare, nel caso di Garlasco non conosco le carte ma quel processo è stato sbagliato" 

 

Ha ucciso il padre con una coltellata al culmine di una lite. Il 28enne ha colpito il genitore all'addome: l'uomo, 64 anni, è morto subito dopo. L'omicidio è avvenuto questa mattina a Venturina, in provincia di Livorno. La vittima aveva 64 anni. 

 

"Aminvestco è costretta ad annunciare una riduzione dei suoi livelli di produzione ed un rallentamento temporaneo dei suoi piani di investimento. Queste misure saranno in vigore fintanto che Invitalia non adempierà agli impegni presi con l’Accordo di Investimento". Lo annuncia Arcelor Mittal in una nota. 

 

No alla revisione del processo per Alberto Stasi. La Prima Sezione penale della Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso che Stasi aveva presentato contro la decisione della Corte di appello di Brescia del 2 ottobre 2020 che aveva dichiarato inammissibile l'istanza di revisione della condanna riportata per l'omicidio di Chiara Poggi uccisa a Garlasco (Pavia) il 13 agosto del 2007. Stasi è condannato in via definitiva a 16 anni di carcere per l'omicidio dell’allora fidanzata. 

 

L'ex presidente della Bpvi (Banca popolare di Vicenza) Gianni Zonin è stato condannato a 6 anni e 6 mesi anni in primo grado nel processo per il crac dell'istituto vicentino. La pubblica accusa aveva chiesto per Zonin 10 anni. 

 

Il 40% degli italiani si dedica al giardinaggio per essere felice. Anche il bricolage e le attività di fai da te sembrano avere effetti benefici sull’umore: il 28% degli italiani dichiara di dedicarcisi per sentirsi meglio. Emerge dal sondaggio condotto da YouGov per ManoMano, l’e-commerce leader europeo del fai da te, giardinaggio e arredo casa. A illustrare il rapporto tra felicità e giardinaggio Dana Frigerio, garden designer dalla profonda passione per piante e fiori e che da quest'anno sarà l’esperta di ManoMano per il giardinaggio e guiderà con consigli utili per curare e progettare gli spazi esterni (giardini, terrazzi e orti).  

 

Ergastolo per il boss Nino Madonia accusato dell'omicidio del poliziotto Nino Agostino, ucciso il 5 agosto del 1989 con la moglie Ida Castelluccio. Lo ha deciso il giudice Alfredo Montalto dopo quasi tre ore di camera di consiglio. Una sentenza che arriva dopo quasi 32 anni. Lo scorso 18 gennaio la Procura generale di Palermo aveva chiesto l'ergastolo per l'unico imputato, Nino Madonia. Presente al bunker, come a ogni udienza, il padre del poliziotto, Vincenzo Agostino, con la sua lunga barba bianca.  

 

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 è stata registrata, alle 10.18, dalla sala operativa dell'Ingv-Oe di Catania davanti alla costa Ionica etnea. L'ipocentro dell'evento è stato localizzato nel tratto di mare compreso tra Acireale e Riposto a una profondità di tre chilometri. Al momento non si hanno segnalazioni di danni a cose o persone. 

 

 

633.826 euro di donazioni raccolti grazie al supporto di 73.385 privati cittadini e 45 aziende che saranno, in parte, destinati già nelle prossime settimane di marzo e aprile 2021 alla piantagione di altri 18.410 alberi e arbusti (che si aggiungono ai 281.160 già piantati) su 13 ettari di terreni dislocati tra i comuni di Milano (Parco Andrea Campagna e Parco dei Fontanili), Trezzano, Melzo, Paullo, Gaggiano e Vimodrone (Città Metropolitana di Milano). Circa 8.000 delle piante saranno destinate alle aree di pertinenza autostradale come lo svincolo Tangenziale Est/Paullese e l’area svincolo Cantalupa.  

 

Etna in eruzione, con l'evento anticipato da violenti boati. Fontana di lava e cenere dal cratere Sud-Est del vulcano dove oggi è in corso il 15esimo evento parossistico dal 16 febbraio scorso. Dal cratere si osserva quindi l'emissione di cenere lavica che il modello previsionale realizzato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio etneo indica venga sospinta dai venti in direzione Est-Nord-Est.  

 

Biglietto di auguri speciale di Pier Silvio Berlusconi, pubblicato con un annuncio a pagamento sul Corriere della Sera e indirizzato al padre Silvio nel giorno della Festa del papà: "Caro Papà - si legge -, tutti conoscono le imprese straordinarie della tua vita. Quanti mestieri: l’imprenditore, il Milan, la politica... Ma io so che sei unico anche nel mestiere più bello e importante del mondo: sei un grande papà. Ti abbraccio forte forte". 

 

Omicidio Serena Mollicone, si apre oggi il processo per la morte della 18enne di Arce, uccisa nel 2001. Si comincia questa mattina, dopo 20 anni di indagini, colpi di scena e archiviazioni. Lunghissima la lista di testimoni, oltre duecento, sulla cui ammissione al procedimento deciderà oggi la Corte d'Assise di Cassino. L'ultimo ostacolo all'inizio del processo è arrivato qualche mese fa per il trasferimento di due giudici togati della Corte di Assise dal tribunale, circostanza che ha spinto il presidente Massimo Capurso a rimandare la pensione per presiedere la Corte e scongiurare ulteriori rinvii. 

E' morto Mario Sarzanini, decano della giudiziaria di Roma
E' morto Mario Sarzanini, decano della giudiziaria di Roma

 

Lutto nel mondo del giornalismo, è morto Mario Sarzanini. Il decano della cronaca giudiziaria di Roma era ricoverato da qualche settimana in una clinica della Capitale. Sarzanini, che avrebbe compiuto 87 anni il mese prossimo, è stato testimone diretto di tutte le più importanti vicende della cronaca nera e giudiziaria che hanno caratterizzato gli ultimi 50 anni di storia italiana, dal caso Moro all'attentato al Papa, dai delitti di via Poma e dell'Olgiata agli omicidi di D'Antona e Biagi per mano terrorista.

 

Concordia, 9 anni dopo. Terminate le azioni di smantellamento della nave e di ripristino dei fondali, la terza fase di attività iniziata nel 2019 riguarda il recupero di alcuni elementi chiave di questi ecosistemi marini, come la posidonia, ad oggi reimpiantati per oltre 1000 mq, e il coralligeno la cui riparazione è attualmente in corso. E mancano due anni al termine della fase di recupero ambientale. E' quanto emerge dall'incontro di oggi sul tema che vede insieme commissione Ecomafie, Ispra e Snpa. 

 

Lo scorso ottobre, al termine di una funzione religiosa in una moschea di Torino, si era avvicinato all’Imam esaltando l’azione terroristica di un attentatore parigino responsabile della decapitazione di Samuel Paty, rimproverando anche il predicatore per aver invece stigmatizzato l’attacco. E’ quanto emerso da un’indagine di Digos e carabinieri di Torino che ha portato all’espulsione e al rimpatrio in Tunisia di uno straniero 28enne irregolare sul territorio nazionale. 

 

 

Camion dell’esercito a Bergamo trasportavano le bare dei morti verso i luoghi di sepoltura. Accadeva esattamente un anno fa, il 18 marzo, diventata Giornata nazionale per le vittime del Covid. Da oggi in poi, come stabilito per legge, questa sarà dunque la data in cui si commemoreranno gli oltre 100mila italiani che hanno perso la vita a causa del coronavirus.

 

Feretri abbandonati, sangue sui pavimenti, liquidi dalle bare e in generale mancanza di igiene. E' quanto emerso dall'attività di controllo svolte nel periodo di emergenza sanitaria dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, d’intesa con il ministero della Salute, presso le strutture di permanenza delle salme in ospedali pubblici e cliniche private, al fine di appurare la regolarità delle stesse ed il rispetto delle misure di prevenzione al contagio da Covid.

 

Tre persone arrestate, 119 indagati, 28mila immagini e 8mila video a carattere pedopornografico, più di 230 dispositivi informatici di varia natura (cellulari, tablet, hard disk, pen drive, computer, cloud, account email e profili social associati) sequestrati e oltre 100 perquisizioni. E’ il bilancio dell’operazione 'Canada 2.0' della Polizia, iniziata più di un anno fa su tutto il territorio nazionale, nell’ambito di una vasta indagine di contrasto alla pedopornografia online, condotta a carico di svariati soggetti che utilizzavano social network per scambiare materiale, anche in ambito internazionale. 

 

A 160 anni dalla proclamazione del Regno d'Italia, webinar organizzato da History Channel in collaborazione con l'Università di Roma Tre sul ruolo dei giovani nella epopea del Risorgimento 

 

Uno scialpinista è morto in Valle d'Aosta travolto da una valanga che si è staccata a Saint-Oyen-Flassin intorno alle 15. Sul posto è intervenuto il Soccorso Alpino Valdostano. La vittima era in compagnia di un'altra persona, rimasta illesa. Nella zona c'era un gruppo di 3 persone, che non è stato coinvolto dalla valanga. L'incidente si è verificato a quota 1.800 metri circa. Gli scialpinisti stavano scendendo lungo un canalone, da cui si è staccata la valanga. 

 

Sono iniziati nella Cattedrale del Duomo di Catania i funerali del sottufficiale della Marina militare Stefano Paternò di 43 anni, morto lunedì scorso, 8 marzo, a 17 ore dalla inoculazione del siero vaccinale anti covid AstraZeneca, nel reparto medico della basa della Marina ad Augusta, nel siracusano.  

 

Rivendicato l'attentato incendiario al portone della sede dell'Istituto Superiore di Sanità di viale Regina Elena avvenuto domenica scorsa. Una lettera anonima è stata pubblicata sul portale roundrobin.Info, "strumento di comunicazione orizzontale per la galassia antiautoritaria": "Un giorno non troppo lontano dall’ 8 marzo, incendiato il portone dell’Iss - si legge - Perché sul mio corpo decido io.

 

La capitana della Sea watch Carola Rackete ma anche Pia Klemp, la capitana della nave umanitaria finanziata dall'artista Banksy, sono tra le prime firmatarie di un appello internazionale alla solidarietà con Mediterranea Saving Humans lanciato questa mattina sul blog britannico di studi giuridici “Critical Legal Thinking”, da una prima lista di noti attiviste e attivisti per i diritti umani, intellettuali, giornalisti e accademici di tutto il mondo, tra cui Naomi Klein, Achille Mbembe, Cornel West, Sabine Hess, Michael Hardt.

 

Pioggia, vento e neve a bassa quota. Il weekend di sabato 20 marzo e domenica 21 marzo sarà dominato dal maltempo. Da giovedì sull’Italia affluirà aria via via più fredda che tra venerdì e il fine settimana darà vita a due vortici ciclonici che interesseranno principalmente il Centro-Sud. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nella giornata di venerdì l’ingresso di aria fredda di origine artico-polare generà un primo vortice ciclonico che si posizionerà sul medio Tirreno. 

 

L'eruzione dell'Etna non si ferma e prosegue con fontane di lava e boati. E' stato registrato il quattordicesimo evento parossistico sul vulcano dal 16 febbraio scorso, ancora una volta di notte. La nuova fase, secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio Etneo di Catania, ha nuovamente interessato il cratere di Sud-Est ed è durata diverse ore.  

Il fenomeno è stato caratterizzato da fontana di lava, emissione di cenere eruttiva, ricaduta sul versante Sud-Est dell'Etna, boati uditi a grande distanza e una colata lavica che si espande lungo il versante occidentale della Valle del Bove. Il 14esimo parossismo dell'anno sul vulcano attivo più alto d'Europa è stato 'accompagnato' da una caratteristica particolare: violenti boati che hanno fatto tremare infissi e svegliato persone che abitano nei paesi alla pendici dell'Etna.  

 

 

Sono stati arrestati nella notte i genitori del bambino nato in un'abitazione a Portici (Napoli) quattro giorni fa e ricoverato all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli per lesioni e ustioni. I militari della stazione di Portici e della sezione operativa della compagnia di Torre del Greco hanno arrestato i due, entrambi pregiudicati, per maltrattamenti in famiglia e abbandono di minore. L'uomo è stato portato al carcere di Poggioreale, mentre la donna è piantonata nel reparto di psichiatria dell'Ospedale del Mare. 

 

Dall’alba, in tutto il Piemonte e in altre località del Nord Italia, i Carabinieri e i finanzieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo 12 provvedimenti restrittivi e sequestri di disponibilità finanziarie per un valore di oltre 1 milione di euro, a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Torino su richiesta del Gruppo criminalità organizzata, comune e sicurezza urbana della locale Procura della Repubblica. 

 

Volevano uccidere Daphne Caruana Galizia già nel 2015. A riferirlo in una lunga testimonianza Vincent Muscat. Gli esecutori materiali dell'assassinio della giornalista investigativa maltese avevano dunque pianificato un attentato con armi da fuoco AK-47 due anni prima di ucciderla in un attacco dinamitardo nell'ottobre del 2017.

 

Somministra metadone alla sua bimba neonata che finisce in coma per arresto respiratorio: per questo la madre è stata indagata dalla procura di Lucca. La piccola è ricoverata all'ospedale di Pisa dove adesso respira da sola, mentre sono in corso gli accertamenti neurologici per stabilire i danni subiti. 

 

"Ho appreso in data odierna di una richiesta di proroga indagini risalente alla data del 29 novembre 2019 e notificatami formalmente oggi". Lo dichiara il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi. "L’iscrizione nel registro degli indagati del 2019 fa riferimento all’inchiesta sulle gare d’appalto, di cui i media hanno dato ampiamente conto - spiega -. Nel settembre del 2020 si è avuto notizia di un avviso di conclusione indagini nel quale - a quanto si è appreso - il nominativo del sottoscritto non compare". 

 

Ha ucciso moglie e suocera in casa, poi ha telefonato ai carabinieri, precisamente al numero di emergenza 112, ai quali ha riferito di aver compiuto il delitto con un coltello. Inoltre ha aggiunto di essere intenzionato ad allontanarsi e a togliersi la vita. E' accaduto questo pomeriggio a Massafra, in provincia di Taranto. Antonio Granato, 61 anni, residente in Via Da Vinci, ha ucciso la moglie di 65 anni e la suocera di 92, al culmine di un acceso diverbio.  

 

Il cadavere di una donna è stato trovato nei pressi dei binari tra Casteldaccia e Santa Flavia, nel palermitano. A segnalare la presenza del corpo su un dirupo vicino alla linea ferroviaria sono stati i passeggeri e il personale Trenitalia di un convoglio in transito nella zona. Sul posto gli agenti della Polfer che indagano sulla vicenda. La vittima, una donna dell'età apparente di 35-40 anni, non è stata ancora identificata. 

 

Sono stati ritrovati in Val d'Angri, in provincia di Pescara, i 3 sci alpinisti che erano stati dati per dispersi nel pomeriggio di ieri sulle falde del GranSasso. I tre, due uomini e una donna, sono un buone condizioni anche se infreddoliti.

 

Hanno cosparso di liquido infiammabile il portone d'ingresso dell'Istituto Superiore di Sanità, in viale Regina Elena a Roma e gli hanno dato fuoco, dandosi poi alla fuga. I carabinieri hanno spento le fiamme, limitando i danni. Sono in corso le indagini e i rilievi tecnico scientifici dei militari del Nucleo investigativo di Roma. L'atto incendiario è avvenuto intorno alle 20. Tutte le ipotesi sono al vaglio. 

 

La rimozione della targa di Giuseppe Pinelli, apposta dal Comune di Milano l'11 dicembre 2019, nella ricorrenza del 50esimo anniversario della sua tragica fine e della strage neofascista di piazza Fontana, è un gesto "ignobile ed offensivo verso il capoluogo lombardo e la famiglia Pinelli, ed ancor più grave per il momento drammatico in cui è avvenuto, quando dovrebbero prevalere i valori di solidarietà, attenzione, memoria ed impegno verso il bene comune".

 

Un morto e un ferito in un agguato avvenuto la scorsa notte a Napoli. I poliziotti sono intervenuti intorno a mezzanotte a via Esopo, nel quartiere Ponticelli, a seguito di una segnalazione al 113 dell'esplosione di colpi di arma da fuoco. Sul posto gli agenti hanno trovato due persone a terra: V.D.C., 23 anni, e G .F., 29 anni, entrambi già noti. Il primo, ferito alle gambe, è stato trasportato all'Ospedale del Mare dove è stato sottoposto a intervento chirurgico. Non è in pericolo di vita.  

 

"Raoul, io lo chiamavo così, ha segnato un’epoca. Oggi è un giorno triste per l’Emilia Romagna e per tutta la musica popolare italiana. Ma lui ha sempre avuto una grande sorriso, una grande energia e poi i grandi artisti non muoiono mai veramente. Le sue canzoni continueranno a girare di generazione in generazione.

 

Tragedia sul monte Casarola, nel Reggiano. Due escursionisti sono morti dopo essere precipitati durante un’uscita alpinistica sul versante reggiano della cima, all’altezza del ‘canalone’ della parete nord. Mobilitato il soccorso alpino e speleologico e i vigili del fuoco. Impossibile, invece, per l’elicottero da Pavullo atterrare a causa del forte vento. I soccorsi hanno raggiunto i corpi via terra ma per il trasporto a valle sarà necessario il nulla osta del pm. 

 

Intervista all’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Sicilia. Alla stazione di Catania per l’inaugurazione della nuova fermata ferroviaria ‘Catania-Aeroporto Fontanarossa’, realizzata in due anni da Rfi,e’ stata l’occasione per ricordare le ‘difficilissime’ condizioni stradali in cui versa l’A 19 che collega Catania-Palermo con continue deviazioni, rallentamenti ed uscite ‘improvvise’ con il rischio di gravi incidenti come avvenuto ieri.  

 

Un insegnante pensionato di 78 anni è stato arrestato dalla polizia di Bologna con l’accusa di ripetuti atti di violenza sessuale aggravata nei confronti di una ragazzina di 13 anni, a cui dava ripetizioni. 

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato