Covid, Ippolito: "Medici di base dovranno fare tamponi e andare a casa dei pazienti"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Mer, Ott
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Covid, Ippolito: "Medici di base dovranno fare tamponi e andare a casa dei pazienti"

Covid, Ippolito: "Medici di base dovranno fare tamponi e andare a casa dei pazienti"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In autunno servirà essere preparati per evitare nuove emergenze, "servirà fare i test a tutti quelli che hanno un'affezione respiratoria e cercare di portare il minor numero di pazienti in ospedale".

Covid, Ippolito:
Covid, Ippolito: "Medici di base dovranno fare tamponi e andare a casa dei pazienti"

 

Per questo "i medici di famiglia dovranno andare a vedere le persone a casa, dovranno fare loro stessi i tamponi. Se non si ristabilisce questo sistema per cui le persone non si portano in ospedale, non riusciremo a farcela". Lo ha detto Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma, intervenuto al Meeting 2020 di Rimini, all'incontro 'Peggio di questa crisi c'è solo il dramma di sprecarla: dialogo sulla ripartenza'.  

"I medici di base sono una categoria potente, una categoria che ha grande 'appeal' sulla politica. E quindi serve una politica per i medici di medicina generale, perché siano il primo riferimento", ha sottolineato Ippolito ricordando che, "nei Paesi dove non c'è molto, il medico e il farmacista e il notaio sono le persone più rappresentative. Facciamo sì che il ruolo del medico di famiglia torni. Se non facciamo così su tutto il territorio nazionale, non riusciremo a fare quel passo avanti che garantisce la continuità della cura e il monitoraggio necessario".  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook