Covid, Burioni: "In Usa 56 positivi a un matrimonio, stiamo attenti"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Mer, Ott
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Covid, Burioni: "In Usa 56 positivi a un matrimonio, stiamo attenti"

Covid, Burioni: "In Usa 56 positivi a un matrimonio, stiamo attenti"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In Usa, dopo un matrimonio, 56 invitati sono risultati positivi a Covid-19. "Su 65 invitati la maggior parte è risultata positiva e una donna, che non ha partecipato all'evento, è morta venerdì scorso.

Covid, Burioni:
Covid, Burioni: "In Usa 56 positivi a un matrimonio, stiamo attenti"

 

Questa è l'ennesima storia che ci insegna quanto sia importante stare attenti". Lo sottolinea il virologo Roberto Burioni in un articolo pubblicato su 'MedicalFatcs.it', il sito di informazione e divulgazione scientifica da lui fondato. "Molti sanno che il matrimonio comporta numerose incognite, ma in questo momento dobbiamo sottolinearne una supplementare - rimarca Burioni - il contagio da Covid-19 se non si rispettano le regole". 

"Il 7 agosto una coppia statunitense ha deciso di coronare il proprio sogno d'amore nonostante l'epidemia in corso e si è sposata a Millinocket, nel Maine, uno stato del nord-est degli Usa - ricostruisce il virologo dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano - Il ricevimento si è tenuto in un locale, il Big Moose Inn. La capacità massima stabilita dalle regole del Maine per i ricevimenti di questo tipo era ed è di 50 persone. Invece al ricevimento ne sono arrivate 65. Non si sa se le misure anticontagio siano state rispettate - osserva Burioni - ma la mia sensazione è che questo non sia successo. Tra gli invitati c'era una persona ammalata e da quel ritrovo si sono generati (finora) almeno 56 casi di Covid-19, con un'età che è andata dai 4 ai 91 anni. Purtroppo la storia non è finita bene: una donna è morta venerdì scorso e al ricevimento non c'era neanche andata. L'ha infettata un partecipante che si è preso il virus al ricevimento e poi l'ha diffuso in giro".  

"Insomma - conclude Burioni - il coronavirus è molto contagioso, è molto pericoloso, e se ci si comporta in maniera poco responsabile ci può andare di mezzo anche chi non c'entra niente, come questa sfortunata signora. Il virus non si diffonde da solo: si diffonde solo se non stiamo attenti. E questa - conclude il virologo - è l'ennesima storia che ci insegna quanto sia importante stare attenti". 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook