Guerra: "Curva epidemia in crescita costante, bisogna intervenire"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Mer, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Guerra: "Curva epidemia in crescita costante, bisogna intervenire"

Guerra: "Curva epidemia in crescita costante, bisogna intervenire"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"La curva è in crescita costante, con l'indice di espansione dell'epidemia che sta superando l’1, il livello di equilibrio.

Guerra:
Guerra: "Curva epidemia in crescita costante, bisogna intervenire"

 

Si stanno affollando le terapie intensive. Bisogna intervenire, dobbiamo correre". Sono le parole di Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Oms, a DiMartedì su La7. Uno degli scenari delineati dal Cts prevede un'estensione notevole delle zone rosse oltre alla chiusura di scuole e università. "Mi auguro proprio di no", dice Guerra.

"Tutto è molto progressivo e flessibile, in base alla situazione che si va a incontrare. Finora la scuola non ha contribuito in maniera notevole all'espansione dell'epidemia. I casi vengono individuati, ovviamente non devono superare un certo volume altrimenti il sistema non ce la fa ad isolarli", prosegue. "Rispetto ad aprile cambia la competenza clinica e la capacità di intercettare prima i pazienti a livello clinico. Poi abbiamo farmaci che sappiamo usare molto bene, anche se non sono risolutivi. L'età dei pazienti è mediamente inferiore a quella delle persone colpite nella prima fase dell'epidemia", evidenzia. "Bisogna evitare che i ragazzi diventino veicoli inconsapevoli del contagio. A casa spero che gli anziani riescano a proteggersi: serve la mascherina, ma serve anche il distanziamento".

L'ultima settimana è stata dominata dalla vicenda di Donald Trump: "La politicizzazione della malattia non aiuta, dà messaggi discordanti e balzani per l'approccio di equità che la mia organizzazione sta cercando di perseguire. Tutti devono avere accesso alle cure migliori, non solo il presidente degli Stati Uniti, la persona più potente della Terra".

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook