Terremoto in Mar Adriatico, scossa di magnitudo 5.6 - il Centro Tirreno - Quotidiano online
18
Dom, Apr

Terremoto in Mar Adriatico, scossa di magnitudo 5.6

Italia
Typography

Forte terremoto nel Mar Adriatico. La scossa, di magnitudo 5.6, è stata registrata alle 14.47. A seguire altre tre scosse registrate dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), con epicentro in mare aperto, a 10 chilometri di profondità: la seconda alle 15 di magnitudo 4.1; la terza, delle 15.09, di 2.6, e la quarta delle 15.12, di 3.4. 

Su Twitter le segnalazioni, con il sisma avvertito in particolare in Abruzzo e in Puglia. Segnalazioni anche da Lazio e Campania. La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile. Dalle verifiche effettuate non sono stati segnalati danni a persone o cose. 

L'epicentro del terremoto è stato localizzato in Mar Adriatico a circa 80-90 km dalle coste della Puglia garganica e dalle Isole Tremiti e una trentina di chilometri dall’isola croata di Lastovo rende noto l'Ingv, spiegando che "le repliche localizzate dalla Sala di Sorveglianza Sismica dell’Ingv-Roma nell’area interessata dalla sequenza sismica sono più di 30, di magnitudo Ml compresa tra 2.1 e 4.1". 

In quest’area la sismicità dal 1985 ad oggi è molto frequente con eventi di magnitudo ML compresa tra 4.0 e 4.9 come quelli avvenuti nel 1988 e nel 2007 localizzati a sud dell’epicentro di questo pomeriggio. Guardando il Catalogo Parametrico dei Terremoti Italiani, prosegue Ingv, nell’area inoltre è presente un terremoto con epicentro poco a ovest dell’evento di questo pomeriggio, avvenuto il 2 gennaio 1978 di magnitudo stimata Mw 5.0. 

La mappa di scuotimento calcolata dai dati delle reti sismiche e accelerometriche Ingv e Dpc mostra dei livelli di scuotimento fino al IV grado Mcs sia sulle coste della Puglia sia su quelle della Croazia. Il terremoto è stato risentito in un’area molto vasta dell’Italia centro-meridionale, in particolare nell’area adriatica. Come si evince dai dati raccolti dal questionario di “Hai sentito il terremoto?“, con effetti stimati, al momento, fino al V-VI grado MCS sulle coste pugliesi, soprattutto nei comuni del Gargano, nella provincia di Foggia. Risentimenti diffusi fino alle coste marchigiane, ma anche in Campania e nel Lazio. 

"Il terremoto si è sentito, qualcuno ha avuto anche paura. Danni non ce ne sono stati da quanto verificato finora. Finché siamo qui a raccontarla, va tutto bene” dice all'Adnkronos Antonio Fentini, il sindaco delle Isole Tremiti. "Mi hanno chiamato molti cittadini, i vigili del fuoco, la Centrale operativa – aggiunge - si sono allertati tutti, mi ha fatto piacere che la 'macchina' si sia messa in moto subito. Ma fortunatamente non è servita. Io sono sull'isola di San Domino, la parte storica è quella dell'isola di San Nicola dove c'è anche il comune. Ho parlato con il vicesindaco che è lì – conclude Fentini - e finora non c'è nessun danno". 

“Il terremoto si è avvertito ma è stato un allarme molto generico e fortunatamente non ci sono stati particolari problemi, né danni", spiega il sindaco di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, Michele Crisetti. 

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato