Cacciato per un post, Ex Ilva conferma licenziamento - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Dom, Mag

Cacciato per un post, Ex Ilva conferma licenziamento

Italia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Fumata nera dall'incontro previsto dalla procedura di raffreddamento tra la direzione dell'Ex Ilva di Taranto e Fim, Fiom e Uilm sul licenziamento di Riccardo Cristello, cacciato dall'azienda per aver condiviso su Facebook l'invito a seguire la fiction 'Svegliati Amore Mio' con un messaggio che la multinazionale dell'acciaio ha definito 'denigratorio'. L'azienda infatti ha confermato l'allontanamento del lavoratore e i sindacati hanno rilanciato lo sciopero a Taranto di 24 ore, già proclamato nei giorni scorsi, per il 23 aprile prossimo con manifestazione a Roma, sotto al Mise. 

"Riteniamo inaccettabile l'atteggiamento della multinazionale che continua a non voler aprire un confronto di merito con le organizzazioni sindacali al fine di evitare ulteriori tensioni sociali tra i lavoratori. Tale situazione non fa altro che rafforzare la piattaforma rivendicativa di Fim, Fiom e Uilm di Taranto in vista della campagna di assemblee promossa in questi giorni", dicono in una nota. "Pertanto, riteniamo indispensabile aprire un confronto con i Ministri dello Sviluppo Economico e del Lavoro per porre fine a questa situazione di assoluta incertezza che vivono i lavoratori sociali e dell’appalto dello stabilimento siderurgico", concludono. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002