Riaperture maggio, ristoranti e palestre: piano e regole in arrivo - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
11
Mar, Mag

Riaperture maggio, ristoranti e palestre: piano e regole in arrivo

Italia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Riaperture, in arrivo il piano. Ristoranti, palestre, bar attendono news dalla cabina di regia che potrebbe riunirsi domani. Se i dati relativi ai contagi da coronavirus "sono questi io credo che già dalla prossima settimana un programma di riaperture, prudenziale ma ragionevole, debba essere messo in campo riprendo le attività che garantiscono la sicurezza", dice il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, in audizione davanti alle commissioni riunite Attività produttive e Industria. 

Il ministro si sofferma anche sul decreto Sostegni Bis, atteso verso fine mese, evidenziando che si dovrà valutare la possibilità di prolungare la scadenza per il rimborso dei prestiti introdotti dai dl anti-Covid da parte delle aziende. "Bisogna ragionare" se l'arco dei sei anni previsti "è compatibile con la capacità di recupero delle imprese", afferma. "Nel prossimo decreto - aggiunge - dovremo immaginare se ritoccare ed estendere le norme finora in vigore". 

Capitolo Alitalia: "Le trattative sono in corso, anche in queste ore e in questi giorni". L'obiettivo del governo "è di provare ad individuare un nuovo vettore di proprietà pubblica, statale, che sappia però giocare, da un lato, un ruolo di soddisfacimento degli interessi nazionali, per quanto riguarda il trasporto aereo, ed un equilibrio economico-aziendale molto difficile da ricercare già in condizioni normali", afferma. 

Sull'ex Ilva "c'è un piano di rilancio definito nelle linee generali che dovrà essere più puntualmente declinato". Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti in audizione davanti alle commissioni riunite Attività produttive e Industria.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002