Stanziati 8,5 milioni di euro per la riapertura della ferrovia Cosenza-Catanzaro
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Mar, Ott
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Stanziati 8,5 milioni di euro per la riapertura della ferrovia Cosenza-Catanzaro

Stanziati 8,5 milioni di euro per la riapertura della ferrovia Cosenza-Catanzaro

Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Firmati due contratti per avviare i lavori di mitigazione idrogeologica. Soddisfatto il Commissario Straordinario delegato per la mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, on. Mario Oliverio.

Stanziati 8,5 milioni di euro per la riapertura della ferrovia Cosenza-Catanzaro
Stanziati 8,5 milioni di euro per la riapertura della ferrovia Cosenza-Catanzaro

 

Sono stati firmati oggi, presso la sede dell’Ufficio del Commissario straordinario delegato per la mitigazione del rischio idrogeologico in Calabria, Mario Oliverio, due contratti di complessivi 8,5 milioni di euro, per i lavori di mitigazione del rischio idrogeologico necessari alla riapertura della linea ferroviaria Cosenza-Catanzaro. Tali opere, di fondamentale importanza, sono state finanziate con le economie ottenute nell’attuazione dell’Accordo di Programma 2010, oramai in via di chiusura, e sanciti nel I° Atto Integrativo all’accordo firmato nel dicembre 2017.

Le attività sono state avviate dopo la firma della convenzione di avvalimento tra il Commissario Straordinario, On. Mario Oliverio, e l’amministratore pro-tempore delle Ferrovie della Calabria stipulata nel maggio 2018 e questa sinergia ha permesso, in breve tempo, di giungere alla definizione di tutti gli aspetti progettuali e alla firma del contratto dei lavori.

“Sulle politiche di mitigazione del rischio idrogeologico -ha commentato con soddisfazione il Commissario straordinario, Mario Oliverio- non solo abbiamo recuperato oltre cinque anni di ritardo, ma abbiamo impresso una svolta tecnico-amministrativa, che riteniamo irreversibile, per attuare in maniera veloce tutte le iniziative che abbiamo in cantiere. Abbiamo scelto di investire in sicurezza del territorio in maniera evidente ed oggi abbiamo programmi avviati per quasi 450 milioni di euro”.

“Il nostro ufficio -ha concluso Oliverio- è diventato un esempio di efficienza attuativa e questo ci è stato riconosciuto anche di recente, nel corso dell’ultimo incontro del 3 luglio 2019, tenutosi a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, laddove è stato evidenziato, alla presenza di tutte le strutture nazionali che coordinano i procedimenti, che “il Commissario per la mitigazione del rischio idrogeologico della Calabria ha seguito una procedura più spedita rispetto ad altre Regioni”. Un fatto che ci gratifica e ci spinge a proseguire sulla strada imboccata”.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook