COSENZA, Ranieri al Rendano, siete meravigliosi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Mar, Set
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

COSENZA, Ranieri al Rendano, siete meravigliosi

COSENZA, Ranieri al Rendano, siete meravigliosi

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Da spettatori accoglienza calorosa per cantante napoletano

COSENZA, Ranieri al Rendano, siete meravigliosi
COSENZA, Ranieri al Rendano, siete meravigliosi

 

COSENZA, 19 APR - "All'uscita lasciate i vostri recapiti, qualora avessi bisogno di un coro vi contatto. Siete stati meravigliosi". Saluta così Massimo Ranieri, il pubblico del teatro Rendano di Cosenza, che ieri ha dimostrato grande calore al cantante napoletano, intonando tutte le sue canzoni. Da "Perdere l'amore" a "Se bruciasse la città", insieme ai brani dei più celebri cantautori italiani e internazionali, da Fabrizio De Andrè a Charles Aznavour, Ranieri non ha tralasciato la musica napoletana e un omaggio a Pino Daniele. Lo spettacolo rientra nel cartellone "Rassegna L'AltroTeatro". Ranieri a fine spettacolo ha annunciato che tornerà a Cosenza a metà dicembre.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook