COSENZA, schianto nel Cosentino, 4 giovani morti e 2 feriti gravi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Gio, Ott
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

COSENZA, schianto nel Cosentino, 4 giovani morti e 2 feriti gravi

COSENZA, schianto nel Cosentino, 4 giovani morti

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Tra le possibili le cause dell'incidente, l'asfalto scivoloso della strada

COSENZA, schianto nel Cosentino, 4 giovani morti
COSENZA, schianto nel Cosentino, 4 giovani morti e 2 feriti gravi

 

Quattro giovani morti e due feriti gravi. E' il bilancio di un incidente stradale avvenuto questa notte sulla statale 107 Silana Crotonese, all'altezza del bivio per Rende, nella frazione di Saporito. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza, i sanitari del 118 e i carabinieri della compagnia di Rende. Tra le possibili le cause dell'incidente, l'asfalto scivoloso della strada.

Le vittime, a bordo di una Volkswagen Polo, sono quattro amici cosentini: Alessandro Algieri 18 anni, Mario Chiappetta 19 anni, Federico Lentini 18 anni e Paolo Iantorno di 19. Il drammatico impatto ha coinvolto una Citroen C3 con a bordo una coppia di 33 e 31 anni, ora in gravi condizioni. 

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook