RENDE (COSENZA), Unical, immediata scarcerazione per Zaky - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Ven, Mag

RENDE (COSENZA), Unical, immediata scarcerazione per Zaky

RENDE (COSENZA), Unical, immediata scarcerazione per Zaky

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Cartelli inglese,arabo e italiano,"In lotta per libertà Patrick"

RENDE (COSENZA), Unical, immediata scarcerazione per Zaky
RENDE (COSENZA), Unical, immediata scarcerazione per Zaky

 

RENDE (COSENZA), 20 FEB - "Fin tanto che ci sarà questa attenzione sul caso di Patrick George Zaky, sarà più difficile insabbiare il caso, ed è per questo che oggi siamo qui". È quanto hanno sostenuto i ragazzi del Coordinamento universitario Link, che hanno indetto un sit-in, all'Università della Calabria, a Rende, per chiedere la scarcerazione immediata dello studente egiziano iscritto all'Università di Bologna e arrestato nei giorni scorsi al Cairo con l'accusa di sovversione. L'iniziativa è stata promossa da Amnesty International Calabria, centro sociale Filorosso, Link, Arci Cosenza e Eos Arcigay. Gli studenti hanno esposto cartelli con scritte in inglese, italiano e arabo e hanno annunciato di voler manifestare fino alla liberazione di Zaky. "Accadono cose assurde per quanto riguarda i diritti umani - dicono gli studenti - e questa cosa ci preoccupa molto. Chiediamo che si faccia chiarezza e continueremo a lottare per la libertà di Patrick, perché non vogliamo si ripeta ciò che fu per Giulio Regeni".

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002