Gruppo Consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro, nota sull'opportunità di rinegoziare i mutui
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
03
Gio, Dic
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Gruppo Consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro, nota sull'opportunità di rinegoziare i mutui

Gruppo consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro, nota sull'opportunità di rinegoziare i mutui

Cosenza
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La Cassa depositi e prestiti, lo scorso 23 aprile, ha emanato la Circolare n. 1300 con la quale offre ai comuni l'opportunità di rinegoziare i mutui, consentendo ai Comuni di pagare, per il 2020, esclusivamente la quota di interessi dei mutui che hanno in corso, mentre la quota capitale verrà pagata nei prossimi anni.

 

Gruppo consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro, nota sull'opportunità di rinegoziare i mutui
Gruppo consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro, nota sull'opportunità di rinegoziare i mutui

 

Ciò con l'obiettivo di creare liquidità immediata utile a fronteggiare una crisi che rischia di essere davvero lunga.

È da tempo che invitiamo l'amministrazione comunale di Cerisano a fare presto ma ogni tentativo risulta vano, eppure lo stato e la regione la stanno mettendo nelle condizioni di poter agire.

Questa operazione di rinegoziazione deliberata da CDP riguarda esclusivamente le posizioni di prestito di propria titolarità e prevede caratteristiche peculiari, mentre quella prevista dall'art. 112 del Decreto Cura Italia si riferisce ai soli prestiti gestiti da CDP per conto del MEF e per un risparmio utile al finanziamento di interventi utili a far fronte all'emergenza COVID-19.

È dal sei maggio che con una delibera di Giunta si rende possibile richiedere tale opportunità eccezion fatta per i prestiti intestati ad Enti morosi o in condizione di dissesto finanziario per i quali non risulti adottato, al momento della domanda di rinegoziazione, il decreto del Ministro dell’interno di cui all’articolo 261, comma 3, del TUEL e per prestiti intestati ad Enti che non abbiano approvato il bilancio di previsione 2020 (art. 163 TUEL).

È vero, si ha tempo fino al 27 maggio per aderire, ma il tempo stringe e ancora non si hanno notizie provenienti dal nostro comune. Un immobilismo preoccupante, che denota la solita scarsa attenzione ai bisogni del paese. Non bisogna sempre ridursi all'ultimo giorno utile!

Non solo è necessario fare presto ma anche utilizzare le somme risparmiate quest'anno in maniera trasparente e improntate sulle reali necessità del tessuto socio-economico di Cerisano.
Per quanto concerne il trasferimento di oltre 10 milioni di euro destinati al finanziamento delle spese per le prestazioni socioassistenziali, come deliberato dalla Giunta regionale, siamo più sereni in quanto la somma sarà immediatamente assegnata ai Comuni capiambito, i quali la "muoveranno" anche verso le amministrazioni dormienti come quella di Cerisano.

Gruppo Consiliare Cerisano Rinnovamento e Futuro.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook