CROTONE, evasore percepiva reddito cittadinanza
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
03
Gio, Dic
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

CROTONE, evasore percepiva reddito cittadinanza

CROTONE, evasore percepiva reddito cittadinanza

Crotone
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Individuato e denunciato dalla Guardia di finanza di Crotone

CROTONE, evasore percepiva reddito cittadinanza
CROTONE, evasore percepiva reddito cittadinanza

 

CROTONE, 12 AGO - Un fruttivendolo abusivo totalmente sconosciuto al fisco e percettore, anche, del reddito di cittadinanza, è stato scoperto dai finanzieri del Comando provinciale di Crotone. Il fruttivendolo abusivo è stato pertanto segnalato all'Agenzia delle Entrate per l'omessa installazione del misuratore fiscale. Violazione che è punita con una sanzione pecuniaria da 1.000 a 4.000 euro, e per i conseguenti sviluppi in qualità di evasore totale. Dagli accertamenti è poi emerso che tra maggio e luglio, l'uomo ha percepito il reddito di cittadinanza per 2.673,33 euro. Per questo motivo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per truffa ai danni dello Stato.

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook