VIBO VALENTIA, marittimi evadevano fisco, danno da 3 mln - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Ven, Mag

VIBO VALENTIA, marittimi evadevano fisco, danno da 3 mln

VIBO VALENTIA, marittimi evadevano fisco, danno da 3 mln

Vibo Valentia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Percepivano redditi da più aziende e non presentavano il 730

VIBO VALENTIA, marittimi evadevano fisco, danno da 3 mln
VIBO VALENTIA, marittimi evadevano fisco, danno da 3 mln

 

VIBO VALENTIA, 1 AGO - Un'evasione fiscale da 3 milioni di euro è stata contestata dai finanzieri del Gruppo di Vibo Valentia a 50 lavoratori marittimi. Dai controlli effettuati dopo un'analisi del Comando provinciale con il supporto del Nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie di Roma, è emerso che i marittimi, dal 2016 ad oggi, pur percependo più redditi da più datori di lavoro, ne omettevano la dichiarazione al fisco. In particolare, i soggetti in questione, imbarcati principalmente su navi da crociera, da pesca o commerciali, pur essendo inseriti in uno scaglione di reddito a maggiore aliquota di tassazione, non presentavano il modello 730 beneficiando indebitamente di aliquote più basse. I datori di lavoro, infatti, non conoscendo i redditi complessivi percepiti dai loro dipendenti, corrisposti anche da altre aziende, erogavano le retribuzioni applicando ritenute d'acconto per importi inferiori a quelli dovuti.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002